Le canzoni e le parole dolci sono un ottimo metodo per stimolare i ricordi di un neonato. A dimostrarlo è stata la ricerca condotta dalla Brigham Young University nello Utah e pubblicata sulla rivista scientifica Infant Behaviour and Development. I bimbi sono più propensi a ricordare un momento se viene associato ad un sentimento positivo. Anche se nei primi mesi i bambini non possono parlare, i ricercatori riescono ad analizzare in modo diverso la loro risposta agli stimoli esterni, ad esempio monitorando i movimenti dei loro occhi. Hanno, dunque, fatto ascoltare al neonato una voce felice, una neutra ed una arrabbiata e, subito dopo, gli hanno mostrato diverse forme geometriche. E' stato poi dimostrato che i bambini non riuscivano a ricordare la forma geometrica quando veniva associata ad una voce negativa, mentre hanno raggiunto risultati decisamente migliori quando hanno legato l'immagine ad una voce positiva.

Il Professor Ross Flom ha coordinato la ricerca ed ha dichiarato: “Abbiamo studiato il modo in cui le emozioni riescono ad influenzare la memoria. Un neonato riesce a ricordare una figura geometrica solo se la associa a sentimenti positivi, poiché in questi casi aumenta la sua capacità di elaborare, la sua eccitazione e la sua attenzione”. La ricerca fa seguito a studi precedenti che hanno analizzato la capacità dei bambini di comprendere gli stati d’animo di altri esseri viventi, come cani o scimmie, e di comprendere i sentimenti comunicati dalla musica classica.