La notte degli Oscar è una delle più attese dell'anno e nulla passa inosservato ai media quando finisce sotto i riflettori del red carpet. Tra le star che hanno preso parte alla cerimonia, oltre ai soliti "volti noti, c'era anche Camila Alves. E' la moglie dell'attore Matthew McConaughey e ha dimostrato a tutti che non servono make-up, contouring e artifici per essere considerate belle, basta semplicemente essere se stesse. Non a caso si è presentata sul tappeto rosso degli Academy Awards quasi completamente senza trucco e con la peluria sul viso in bella vista.

Camila Alves in bianco sul red carpet

Camila Alves è la moglie di Matthew McConaughey e ha preso parte all'ultima edizione degli Academy Awards al fianco del marito, sfoggiando un look glamour ed elegante sul red carpet. L'ex modella di origini brasiliane si è presentata all'evento con indosso un abito bianco di Vivienne Westwood, caratterizzato da una pomposa gonna di tulle e una scollatura a barca che ha messo in risalto il seno prorompente. Per completare il tutto ha scelto una vistosa collana con delle pietre preziose fucsia e viola e ha tenuto i capelli mossi legati in una coda di cavallo morbida che le cadeva sulla schiena. La cosa incredibile è che, a differenza delle colleghe, che per un'occasione tanto attesa come gli Oscar si sono sottoposte a lunghe sedute di make-up, lei ha preferito rinunciare quasi completamente al trucco, mettendo in risalto la sua bellezza naturale con un semplice lucidalabbra trasparente e un tocco di ombretto color nude. Come se non bastasse, non ha avuto timore di rivelare la peluria sul viso, dando prova del fatto di essere un'icona non convenzionale e di non volersi adeguare agli stereotipi.

Camila Alves, la bellezza non convenzionale di Hollywood

Gli Oscar sono tra gli eventi più attesi dell'anno nel mondo del cinema e le star vogliono essere impeccabili per la loro apparizione sul red carpet. A differenza della maggior parte delle dive, Camila Alves ha deciso però di non sfoggiare un contouring perfetto alla Kim Kardashian e di preferire un look naturale con make-up appena accennato, sopracciglia non proprio identiche, capelli afro e occhi un po' stanchi. Invece di sottoporsi a sedute di trucco di ore e ore che avrebbero trasformato completamente il suo aspetto, facendola apparire tanto bella quanto "artificiale", la moglie di Matthew McConaughey ha preferito essere se stessa e rinunciare a ogni tipo di artificio. Alla luce di ciò, non sembra un caso che abbia lasciato in bella vista la peluria sul viso, non provando alcun tipo di timore nel rivelare un dettaglio di cui molte donne si vergognano. Insomma, Camila è diventata l'icona femminista degli Oscar. Il motivo? Con le sue scelte di stile ha voluto dimostrare che una bellezza naturale è possibile e che non è necessario seguire gli stereotipi imposti dalla società per essere splendide.

Chi è Camila Alves?

Camila Alves è nata nel 1982 a Belo Horizonte, in Brasile, da madre artista e padre agricoltore. Ha passato l'infanzia tra le spiagge di Bahia e le campagne di Minas Gervais ma a 15 anni ha fatto visita a uno zio a Los Angeles ed è rimasta in America. Dopo aver lavorato per 4 anni come donna delle pulizie e cameriera, ha deciso che gli Stati Uniti sarebbero stati il suo paese. Quando ha compiuto 19 anni si è spostata a New York per diventare modella e ha cominciato a calcare le passerelle più ambite e a posare per diversi servizi fotografici. Negli anni successivi ha lavorato anche come stilista, dando vita a una linea di borse insieme alla mamma, e nel 2010 ha condotto il programma "Shear Genius" per il canale Bravo. E' proprio quando è entrata nel mondo dello spettacolo che ha conosciuto l'attore Matthew McConaughey. Tra di loro è stato amore a prima vista e, anche se Camila ha rifiutato un invito galante del divo per ben due volte, la cosa non ha impedito che "scattasse la scintilla". I due si sono sposati nel 2012 dopo 5 anni di fidanzamento, oggi vivono ad Austin e hanno tre bambini, Levi, Vida e Livingston, e calcano insieme i red carpet proprio come hanno fatto alla 90esima edizione degli Oscar.