Georgina Carter è una donna di 26 anni, viene da Cambridgeshire e di recente le è capitato qualcosa di assurdo. Era marzo quando ha deciso di andare dal parrucchiere per cambiare colore di capelli e per tingere le sopracciglia ma a pochi giorni dall'intervento dell'hairstylist ha notato qualcosa di strano. Le è comparso prima un piccolo segno simile a una bruciatura sull'orecchio, cosa che le ha fatto pensare a un possibile eczema o alla psoriasi, poi la situazione si è aggravata una settimana dopo. Le si sono gonfiati gli occhi in modo impressionante e la pelle del corpo e del viso si è ricoperta di segni rossi.

Aveva già usato spesso le tinture per la chioma ma non le era capitato mai nulla di simile, dunque aveva escluso l'idea che l'eruzione cutanea potesse essere legata ai prodotti del parrucchiere. Nei 6 mesi successivi ha fatto varie indagini mediche per escludere malattie come il lupus, poi è stato poi scoperto che la grave reazione allergica era stata causata proprio dalla tintura per capelli. "Una settimana dopo aver tinto i capelli ho visto comparire un'ustione chimica sull'orecchio, poi anche sul resto del corpo. La pelle mi prudeva così tanto che avevo bisogno di fare impacchi di ghiaccio per dormire", ha spiegato Georgina.

Per curarsi ha usato creme idratanti e a base di steroidi che le erano state prescritte dal medico ma, nonostante ciò, ancora oggi ha i segni di quella terribile eruzione cutanea. Ancora oggi non si conosce il  motivo di quella allergia comparsa all'improvviso, i medici credono che sia una conseguenza dei cambiamenti ormonali avvenuti in seguito alla prima gravidanza ma ci sarà bisogno di altri test per avere più chiara la situazione.