Quali sono i trend maschili per la prossima primavera? Cosa indosseranno gli uomini nella prossima stagione calda? Sulle passerelle di Milano Moda Uomo sfilano in anteprima le collezioni maschili per la Primavera/Estate 2019, da Versace a Stella McCartney, da Marni a N.21, da Prada  a Fendi. Osservando i diversi show ciò che emerge è uno stile contemporaneo e iper moderno che però guarda all'eleganza "indie" degli anni '70 e al minimalismo dei '90. Ritorna forte il trend del fluo, già visto sulle passerelle invernali della donna, e continuano a essere di moda alcuni accessori come il marsupio, le cinture mini o il calzino corto in bella mostra. I pattern, le stampe e  i tessuti di moda sono colorati e vistosi: si va dai fiori multicolor alle strisce da abbinare a contrasto, dai collage in stile pop fino ai capi in pvc in totale contrasto con il classico gessato.

la collezione uomo di Stella McCartney
in foto: la collezione uomo di Stella McCartney

Shorts

Sono sempre più corti i bermuda maschili e sono più simili ad un paio di shorts i modelli per la Primavera/Estate 2019 proposti sulle passerelle degli stilisti alla Milano Fashion Week. Anche l'uomo in estate scopre dunque le gambe e sceglie modelli cortissimi da abbinare a sandali, ciabatte poolside e sneaker maxi con il calzino corto bene in vista. Il classico completo maschile diventa "short" nella collezione disegnata da Alessandro dell'Acqua per il suo brand N.21, hanno i toni caldi della terra i bermuda cortissimi di Versace e Fendi, ricordano quelli da tennista i modelli firmati Prada, mentre hanno linee over e pince frontali quelli di Neil Barrett.

da sinistra N.21, Versace, Fendi, Neil Barrett, Prada
in foto: da sinistra N.21, Versace, Fendi, Neil Barrett, Prada

Fluo

Dopo che Prada la scorsa stagione ha inserito alcuni look al neon in collezione, diversi stilisti hanno iniziato a seguire la tendenza che sta pian piano prendendo piede. Scommettiamo che in breve tempo le tinte fluo torneranno a essere di gran moda? Per la prossima P/E 19 Prada sceglie il verde neon per lupetti sportivi con taschini da abbinare a jeans anni '90, sono arancio fluo i capospalla senza maniche di Palm Angels, mentre sulla passerella di Versace sfilano bomber e canotte giallo lime alternate a completi total fluo in rosa shock e verde acceso. Massimiliano Giorgetti sulla passerella di MSGM gioca con i colori fluo proponendo look total green al neon o mixando i colori accesi come giallo e fucsia. Giallo e rosa neon appaiono anche sulla passerella di Marcelo Burlon County of Milan che propone maxi camicie a maniche corte da indossare con pantaloni della tuta e shorts.

da sinistra Prada, Palm Angels, Versace, MSGM, Marcelo Burlon County of Milan
in foto: da sinistra Prada, Palm Angels, Versace, MSGM, Marcelo Burlon County of Milan

Chunky sneaker

Le sneaker maxi, con suola imponente simile a una zeppa, dette anche chunky, saranno ancora di gran moda la prossima primavera dopo il grande successo dei maxi modelli firmati Balenciaga. Diverse Maison del fashion propongono a Milano versioni più o meno grandi, più o meno vistose. Sono giga le scarpe con suola in gomma di Dsquared2, hanno stampe, dettagli fluo e suola vistosa le chunky sneaker di Versace, più sobri ma sempre maxi i modelli di Stella McCartney, mentre da Fendi le scarpe da ginnastica maschili hanno suola imponente e loghi stampati o incisi nella pelle.

da sinistra Stella McCartney, Fendi, Versace, Dsquared2
in foto: da sinistra Stella McCartney, Fendi, Versace, Dsquared2

Anni '70

Dopo gli anni '90 e gli '80 tornano di moda i colori, le linee e gli shape degli anni '70. Via dunque con short corti da tennista, lupetti e dolcevita, pantaloni a zampa, camicie stampate portate aperte sul petto, foulard al collo e cardigan. Il designer Filippo Scuffi guarda ai seventies scegliendo quegli anni come ispirazione principale della nuova collezione Primavera/Estate 2019 di Daks: in passerella sfilano stampe, colori caldi, pantaloni a zampa e maxi cappelli abbinati a occhiali tondi e mocassini in vernice. Cardigan dal sapore seventy sono invece i protagonisti principali della passerella estiva di Fendi, mentre da Prada si respira un mood anni '70 grazie alle giacche in suede e ai lupetti indossati sotto polo da tennista.

da sinistra Daks, Fendi, Prada
in foto: da sinistra Daks, Fendi, Prada

Fiori

Sulle passerelle Primavera/Estate 19 vai in scena un moderno Flower power: si vai dai fiori pop con colori fluo alle stampe floreali simil orientali, fino a fantasie più tenui. Nei look maschili regnano dunque i fiori, cuciti nel tessuto o stampati, inseriti negli abiti con patch o dipinti. Versace sceglie il mix and match su pull primaverili con pois bianchi e neri o la stampa flower all over su completi e camicie maschili con fiori mini su fondo total black. Ricordano i fiori della seta di un kimono gli inserti floral dei giacconi oversize di Dsquared2, mentre hanno colori accesi i fiori dalle tonalità neon scelti da Massimo Giorgetti per i completi con camicia a maniche corte e shorts.

da sinistra Dsquared2, Versace, MSGM
in foto: da sinistra Dsquared2, Versace, MSGM

Cintura mini

La cintura diventa protagonista dei look maschili per la prossima estate, perlopiù molti designer scelgono varianti mini o cinture lunghissime da portare con un lato che cade sui pantaloni. Sono micro le cinture in vernice rossa o beige che spiccano sui pantaloni anni '70 di Daks, colori tenui caratterizzano le varianti con fibbie logate di Versace e Fendi, sportive e con inserti metallici le cinture mini di Palm Angels e MSGM.

da sinistra Palm Angels, Daks, MSGM
in foto: da sinistra Palm Angels, Daks, MSGM

Stampe patch

Le stampe per la prossima estate sono grosse vistose e soprattutto in versione patch. Non si tratta di disegni ben definiti ma di un mix "confusionario" di disegni e lettering, di messaggi scritti e fotografie stampate mescolate tra loro. L'effetto finale è un caleidoscopio di immagini e colori che si fondono dando vita a vistosi look in technicolor. A lanciare il trend del patch print sulle passerelle maschili è, tra gli altri, Donatella Versace, che propone look maschili con giacche, pantaloni e accessori decorati da loghi in formati differenti mescolati tra loro come in un collage. Da Prada sfilano felpe con zip frontali decorate da stampe patch fluo, mentre Marni sceglie il mood cartoon per i completi e le shirt con stampa simil fumetto.

da sinistra Marni, Versace, Prada
in foto: da sinistra Marni, Versace, Prada

Calzino corto

Il calzino più trendy è corto! In molti forse storceranno il naso ma in passerella i calzini maschili sono corti e vanno esibiti con orgoglio. Sono decorati da maxi logo e vanno indossati con sneaker e pantaloncini corti e persino con i sandali. Praticamente su tutte le passerelle di Milano hanno sfilato look con calzini corti in bella mostra: da Prada a MSGM, da Plein Sport a N.21. Sulla passerella Fendi sono cortissimi, hanno fantasie geometriche in color block e si indossano come un guanto anche sotto i sandali aperti. Marcelo Burlon County of Milan propone la classica versione sportiva del calzino bianco in spugna con logo frontale, nella collezione P/E 2019 di Versace alle chunky sneaker e agli abiti fluo vengono abbinati calzini corti in total black.

da sinistra Fendi, Marcelo Burlon County of Milan, Versace
in foto: da sinistra Fendi, Marcelo Burlon County of Milan, Versace

Gessato

Il gessato, la fantasia maschile per eccellenza torna di gran moda e viene utilizzata persino su completi non formali. Il classico gessato viene attualizzato con forme e linee maxi o usato per decorare completi con shorts e maxi camicie da indossare col marsupio. MSGM sceglie il gessato per i completi maschili e lo smorza abbinando camicie floral dai colori fluo e maxi sneaker sportive, hanno linee oversize, invece, i completi gessati del marchio emergente M1992. Da Versace sfila una versione più tenue della fantasia su completi con giacche dalle tasche frontali e bermuda corti.

da sinistra MSGM, Versace, M1992
in foto: da sinistra MSGM, Versace, M1992

Tuta

Ormai da diverse stagione la tuta si è del tutto allontanata dal mondo sport per diventare un capo trendy da indossare in città e lontano dalla palestra. In passerella la tuta è dunque protagonista di outfit trendy e super comodi. Da Stella McCartney la tuta ricorda i modelli anni '70 e diventa un vero e proprio abito da abbinare a mocassini, è fluo e con maxi scritte quella di Marcelo Burlon County of Milan. Un viola scuro caratterizza le tute di MSGM da portare con camicie rigate e chunky sneaker, mentre è in bianco e nero quella di Wolf Totem abbinata a sandali futuristici.

da sinistra MSGM, Stella McCartney, Marcelo Burlon County of Milan, Wolf Totem
in foto: da sinistra MSGM, Stella McCartney, Marcelo Burlon County of Milan, Wolf Totem

Cappello pescatore

Ebbene sì, il cappello in stile pescatore torna a essere un must e diventa trendy grazie ai grandi stilisti che ripropongono sulle passerelle milanesi per la Primavera/Estate 2019 il modello di gran moda nei '90. Ha tesa larga il cappello in stampa check di sStella McCartney, maxi stripe e loghi in bella mostra caratterizzano i cappelli da pescatore visti sulla passerella di Fendi, floral print, infine per le varianti super colorate e dal mood hippie di Versace.

da sinistra Versace, Stella McCartney, Fendi
in foto: da sinistra Versace, Stella McCartney, Fendi

Mix and match

Fantasie a contrasto, righe dai colori differenti accostate tra loro, stampe opposte abbinate in un unico look, la prossima primavera il mix and match sarà di gran moda. Si tratta di una tendenza in cui nello stesso look vengono abbinate stampe e disegni a contrasto creando un mix vistoso e originale. Da Etro, ad esempio, il mix and match lo ritroviamo nei look con completi jacquard color melanzana dalla linea asciutta, abbinati a camicie a righe multicolor. Anche da Marni il mix and match nasce dall'accostamento di capi rigati a contrasto mentre sulla passerella di Ermenegildo Zegna sfilano outfit con camicie dalla stampa "marina" abbinate a pantaloni a quadroni.

da sinistra Etro, Marni, Ermenegildo Zegna
in foto: da sinistra Etro, Marni, Ermenegildo Zegna

Marsupio

Il marsupio continua ad essere il modello must anche per la prossima primavera/estate. Il modello pratico e trendy prende il posto di mini bag, pochette e borse a mano comparendo in moltissimi look maschili delle collezioni viste in passerella alla Milano Fashion Week. Marcelo Burlon completa il look della sua sfilata con diversi marsupi creati in  collaborazione con il celebre marchio Eastpak, da Fendi i marsupi sono eleganti in pelle candidi o più vistosi in vernice rossa e logo all over. Stella McCartney propone maxi marsupi simili a zaini monospalla, con fantasia optical, mentre sono fluo e in materiali plastici i marsupi logati di Dsquared2.

da sinistra Eastpack by Marcelo Burlon County of Milan, Stella McCartney, Fendi, Dsquared2
in foto: da sinistra Eastpack by Marcelo Burlon County of Milan, Stella McCartney, Fendi, Dsquared2

Plastica

Pvc, plastica e altri materiali simili sfilano in passerella a Milano. I colori sono accesi e sgargianti e i materiali inconsueti vengono utilizzati soprattutto per capospalla come parka, trench e giacche con tasche frontali, ma anche per shorts e felpe tecniche. Alessandro dell'Acqua, designer di N.21, sceglie materiali plastici come fil rouge della sua nuova collezione maschile, dove compaiono trench in pvc rosso e marsupi dello stesso materiale abbinati a completi minimal dalle linee pulite. Più accesi i giacconi in plastica di Wolf Totem e Frankie Morello.

da sinistra Wolf Totem, N.21, Frankie Morello
in foto: da sinistra Wolf Totem, N.21, Frankie Morello