Con l'arrivo dell'autunno inizia anche il cosidetto "periodo delle castagne": è il periodo che combacia con il cambio di stagione e che spesso è caratterizzato dalla perdita dei capelli. Durante il passaggio dall'estate all'autunno e dall'inverno alla primavera è piuttosto frequente notare come i capelli tendano a cadere quando si fa lo shampoo oppure quando li si pettina: non ci si deve spaventare perché in questo caso si tratta soltanto di un processo fisiologico destinato a durare per breve tempo, ma se vuoi prevenire una perdita consistente di capelli puoi comunque utilizzare prodotti e piccole astuzie per contrastarne la caduta. Se la perdita dei capelli invece continua anche dopo il cambio di stagione le cause potrebbero essere differenti, dallo stress all'alimentazione non equilibrata, ed è consigliato rivolersi ad uno specialista.

Caduta capelli: quali sono le cause?

Con il cambio di stagione la caduta dei capelli è fisiologica: se un tempo si pensava che i capelli cadessero in questo periodo proprio come cadono le castagne dagli alberi, con il tempo è stato dimostrato che la caduta dei capelli è in realtà causata dalla variazione delle ore di luce presenti durante la giornata. Si tratta di un processo regolato dalla melatonina simile a quello della muta per gli animali, ma niente paura: al momento della caduta del capello il follicolo pilifero è già pronto a farne nascere uno nuovo. Di conseguenza, nonostante si perda circa il 30% dei capelli, essi verrano subito riampiazzati senza far apparire la chioma più rada o vuota. Diverso è invece il discorso che riguarda la caduta dei capelli durante gli altri mesi dell'anno: se tra Marzo e Aprile e tra Settembre e Ottobre è un fenomeno normale, durante il resto dell'anno la caduta dei capelli potrebbe essere sinonimo di qualcosa che non va all'interno del nostro organismo. Le cause della perdita dei capelli possono essere differenti:

  • Carenza di ferro: tra le più diffuse c'è sicuramente lo stress, ma anche la carenza di elementi come il ferro e soprattutto di ferritina, una proteina che nutre i bulbi piliferi.
  • Disfunzioni: altra causa della perdita dei capelli può essere una disfunzione della tiroide, ma non sono da sottovalutare gli squilibri ormonali
  • Alimentazione: le diete non equilibrate che potrebbero portare ad esempio alla mancanza di vitamina A. In questi casi la perdita dei capelli non è più fisiologica ma patologica, ed è bene rivolgersi al proprio medico per individuare la problematica.

Quanto dura la caduta di capelli stagionale?

La caduta dei capelli fisiologica a cui assistiamo durante i cambi di stagione è solitamente breve e dura all'incirca dalle due alle tre settimane. Trascorso questo periodo noterete che i vostri capelli appariranno più forti e la caduta dei capelli sarà ridotta al minimo. In queste settimane di transizione e di cambiamenti climatici è bene non stressare troppo i capelli con acconciature e raccolti e fare attenzione anche allo styling, pettinandoli sempre con delicatezza ed evitando fonti di calore eccessive e prodotti troppo aggressivi.

I rimedi per combattere la caduta dei capelli

Esistono dei rimedi per contrastare la caduta dei capelli? Alcuni prodotti per capelli anti caduta, shampoo e balsamo ma anche maschere, fiale e integratori, sono molto indicati nei casi di caduta dei capelli patologica e possono essere utilizzati anche durante i cambi di stagione. La Fiala Anticaduta di Keramine H per esempio, migliora la circolazione del cuoio capelluto favorendo il naturale ciclo vitale del capello e stimolando la crescita fisiologica. Tra gli shampoo da provare invece c'è lo Shampoo Anticaduta di Biopoint che grazie alla sua tecnologia risveglia i bulbi in fase di assopimento e moltiplica la massa capillare, mentre per rendere i tuoi capelli setosi puoi provare Heal conditioner di Maria Nila, un trattamento districante che stimola la crescita dei capelli e rende più forte la fibra capillare. Scopri nella gallery tutti i prodotti da provare per contrastare la caduta de capelli.

Oltre ai prodotti da utilizzare ci sono particolari accortezze che puoi seguire per cercare di evitare di peggiorare la caduta dei capelli. Per prima cosa evita di stressarli spesso con code di cavallo molto strette o acconciature elaborate: in questo periodo lascia più liberi possibile i tuoi capelli e pettinali con cura, utilizzando possibilmente un pettine di legno e partendo dalla punta del capello verso la radice. Dopo lo shampoo non sfregare i capelli con l'asciugamano ma al contrario tamponali delicatamente con movimenti leggeri. Il calore indebolisce il capello: cerca di evitare le elevate temperature di piastre e ferri, o se non puoi farne a meno utilizza un termoprotettore per proteggere la tua chioma.