Kim Stedman è una donna di Kuranda, nel Queensland, è diventata mamma di Jaiah da 5 mesi e allatta ancora al seno. Di recente, però, le è capito qualcosa di assurdo: mentre faceva shopping in un negozio del centro, non ha avuto paura di nutrire il suo piccolo, considerandola una cosa assolutamente naturale, quello che non si aspettava è che avrebbe suscitato l'indignazione pubblica. Un commesso, infatti, le si è avvicinata e le ha suggerito di spostarsi da un'altra parte perché era "indecente".

"Ho cercato di rispondere gentilmente fino a quando ho affermato che era come offendersi quando si vede la gente mangiare al ristorante. La sua risposta è stata che non puoi semplicemente entrare in un ristorante e mangiare come un maiale disgustoso senza aspettarti di essere cacciato", ha spigato la donna. A quel punto sono stati moltissimi i membri del personale che sono intervenuti, sostenendo le parole del commesso e facendo riferimento al fatto che il suo comportamento fosse poco opportuno.

Oggi Kim vuole condividere la storia sui social per far capire a tutti quanti pregiudizi esistono ancora quando si parla di allattamento. Secondo lei è arrivato il momento di applicare delle specifiche leggi per evitare che cose simili capitino ancora ma solo denunciando il problema è possibile trovare donne che sostengono l'idea in ogni parte del mondo. Allattare al seno è un gesto assolutamente naturale ma a quanto pare sono ancora pochissimi quelli che lo capiscono, il più delle volte ci si sconvolge di fronte a una donna che nutre il suo piccolo in pubblico senza imbarazzi.