Bruno Barbieri è uno degli chef italiani più famosi al mondo, è diventato noto al grande pubblico nel 2011 dopo aver cominciato a ricoperti i panni del giudice a Masterchef e da allora anche la sua carriera televisiva è decollata. Ha collezionato ben 7 stelle Michelin ed è continuamente in viaggio tra Bologna, Milano, Parigi e Istanbul per promuovere la sua cucina e i suoi piatti. Di recente, vista l'innata passione per la pasta, il prodotto che secondo lui meglio rappresenta la cucina del nostro paese, è stato scelto come testimonial di Sgambaro. In occasione del lancio dello spot realizzato per il brand, durante il quale ha cucinato tre piatti in una cucina a vista, Fanpage.it lo ha intervistato, facendolo rispondere alle domande più cercate su Google che lo riguardano. Cosa ha rivelato? Il prezzo di una cena al suo ristorante stellato, l'origine della sua passione per la cucina e alcune delle sue ricette "storiche".

I successi di Bruno Barbieri

Bruno Barbieri è nato a Medicina, in provincia di Bologna, nel 1962 e fin da giovane ha sempre avuto la passione per la cucina, tanto che nel 1979 ha lavorato come secondo cuoco sulle navi da crociera. In un anno e mezzo ha avuto la possibilità di conoscere le culture culinarie di paesi differenti e, una volta tornato in Italia, è diventato chef di partita in diversi locali della riviera romagnola. Solo dopo aver seguito dei corsi di perfezionamento all'estero, è arrivato alla Locanda Solarola di Castel Guelfo, ristorante che per due anni consecutivi ha guadagnato 2 stelle Michelin. Negli anni successivi ha lavorato sotto la guida di Isles Corelli a Il Trigabolo di Argenta, a cui vengono riconosciute due stelle Michelin. Ha poi aperto un suo ristorante, l'Arquare nell'Hotel Villa del Quar-Relais & Châteaux di San Pietro in Cariano, che compare sulle guide gastronomiche del 2006 con due stelle Michelin, venendo segnalato con 3 forchette dal Gambero Rosso lo segnala con tre forchette. Nel 2010 ha abbandonato i progetti italiani per trasferirsi in Brasile ma nel 2016 torna a Bologna, dove apre il bistrot Fourghetti. Ha scritto diversi ricettari, è diventato una star televisiva dopo aver ricoperto i panni del giudice in Masterchef a partire dal 2011 e collabora in varie radio. Ha aperto anche un ristorante a Londra, Cotidie, che ha affidato allo chef Marco Tozzi. Per quanto riguarda la sua vita privata, non si sa molto, a parte il fatto che è cresciuto con nonni e sorelle e che non ha avuto un rapporto semplice con il padre, che ha conosciuto solo da adulto.

Bruno Barbieri rivela perché non usa le ortiche nella sua cucina

Chef stellato, giudice di Masterchef, imprenditore e ora anche testimonial del marchio di pasta Sgambaro: Bruno Barbieri non smette di accumulare successi e, in occasione del lancio dello spot realizzato per il brand, lo abbiamo intervistato. Ai microfoni di Fanpage.it ha risposto alle domande di Google, ovvero quelle più cliccate sul web, rivelando alcune indiscrezioni sulla sua vita privata e sulla carriera. E' partito dalle origini, dichiarando di essere nato a Medicina, un paesino vicino Bologna e di aver passato l'infanzia con le sorelle e i nonni. Oggi le cose sono completamente cambiate, non a caso ha raccontato:

Sono nato in un paese che si chiama Medicina in provincia di Bologna. Oggi vivo su un aereo, dentro un treno e dentro gli alberghi, non è una bella vita. Bologna è la città da cui sono partito, la città che non posso dimenticare. Da piccolo ero una peste vivevo con i miei nonni e quando facevo arrabbiare mia nonna lei mi menava con le ortiche e quindi le ortiche non sono mai e poi mai entrate nei menù di Bruno Barbieri.

La passione per la pasta e le 7 stelle Michelin

Le ricette preferite da Bruno Barbieri? Quelle a base di pasta, da lui definita il "biglietto da visita dell'Italia, la cosa più buona del mondo", non è un caso che quasi tutti i suoi piatti celebri siano a base di questo prodotto. Ha rivelato che presto pubblicherà un nuovo ricettario e che le nuove idee gli vengono sempre di notte: "Io le ricette le penso sempre di notte e quando piove, perché l'acqua mi stimola a creare". Ha poi raccontato della sua passione per la moda e lo stile, del suo amore per i tortellini, soprattutto in brodo, che la mamma gli cucina quando è malato. Parlando degli inizi della sua carriera, Bruno Barbieri ha dichiarato:

Il primo premio, al di là delle stelle Michelin, ne ricordo uno ricevuto in una fiera all'inizio della mia carriera, erano della medaglie di faraona con zabaione di parmigiano. Vinsi un premio in soldi che mi sono serviti per andare a fare stage in giro per il mondo.

Oggi ha ben 7 stelle Michelin ma, nonostante ciò, ha ancora dei rimpianti. Non a caso ha dichiarato:

Ho 7 stelle Michelin, sono tante. Per uno chef una stella Michelin rappresenta tutto, è lo stimolo per lavorare bene e fare grandi progetti, è l'Oscar come nel mondo del cinema e 7 Oscar è una bella storia. Ho una roba che mi è rimasta qui:non ne ho mai prese 3 insieme.

Bruno Barbieri, il ristorante Fourghetti e l'esperienza a Masterchef

Oggi Bruno Barbieri dirige un suo ristorante a Bologna, si chiama Fourghetti ed è un bistrot. Per descriverlo ha affermato:

Il Fourghetti di Bologna è la mia voglia di cambiare cucina, di passare al bistrot e a una cucina un po' più easy, più giovane e moderna, sempre raccontando la storia del nostro paese.

Quanto costa una cena al suo ristorante? E' stato lo stesso chef a rispondere durante l'intervista, affermando: "Neanche tanto, dai 50 euro in sù ma si può mangiare anche con meno". Come ultima cosa, è passato a Masterchef , il programma di Sky giunto all'ottava edizione in cui è giudice fin dal 2011. Lo chef ha spiegato: "E' un programma straordinario, sono felice di essere stato giudice di tutte le edizioni. E' stato un programma importante per tutti noi e per la cucina italiana, oggi finalmente fare il cuoco è un mestiere importante". A questo punto, dunque, non resta che aspettare la sua prossima apparizione televisiva nello spot di Sgambaro, certi del fatto che continuerà a far venire a tutti l'acquolina in bocca con le sue gustosissime ricette.