C'è aria di novità nella Maison Brunello Cucinelli, l'imprenditore del cachemire ha rivelato che negli ultimi giorni ha ricevuto una visita incredibilmente piacevole, quella degli amici della Silicon Valley. I più grandi nomi dell'economia e della moderna rivoluzione digitale hanno deciso di volare in Umbria, per la precisione nel suo Borgo dello Spirito di Solomeo, per parlare di tecnologia e umanesimo. Così facendo, hanno avuto la possibilità di ammirare uno dei luoghi più belli e suggestivi del nostro paese, considerato ormai un simbolo dell'eccellenza italiana.

Il "Simposio dell’anima e dell’economia" di Brunello Cucinelli

Dal 23 al 25 maggio Brunello Cucinelli ha riunito nel suo Borgo dello Spirito a Solomero, in Umbria, i più grandi nomi della Silicon Valley, considerati gli artefici della moderna rivoluzione digitale. Jeff Bezos, Ceo di Amazon, Ruzwana Bashir, fondatrice e Ceo di Peek.com, Dick Costolo, Ceo di Twitter, Reid Hoffman, co-fondatore e presidente esecutivo di LinkedIn, Drew Houston, Ceo e fondatore di Dropbox, Lynn Jurich, co-fondatore e co-Ceo di Sunrun, Nirav Tolia, co-fondatore di Nextdoor, Ramin Arani, Marc Benioff, Paolo Bergamo, Lee Fixel, Sarah Leary, Alec Ross, Ned Segal, Rob Speyer e Trevor Traina, sono i grandi nomi che hanno fatto visita al "re del cachemire" per parlare di business e filosofia.

Over the last few days we have welcomed here in Solomeo my friends from the Silicon Valley, a place that is far away in distance but so close to my soul. How could I ever thank these guys, whom I consider the young Leonardos of the third millennium, for coming to visit me to our Solomeo, the Hamlet of the Soul, seat and source of all my dreams, a place where we strive to pursue the highest ideal of an economy imbued with humanity? I see it as a great honour. Together, in these days of friendship and reflection, we have confirmed once again our respect, safeguard and promotion of what has always been seen as the deepest treasure of people, the highest evidence of the original nobility of man, the utmost expression of freedom and moral supremacy: the soul. Although we deal with economic affairs on a daily basis, we have approached the ideals we uphold with the elegance of a noble discussion. Our ideas for the future entail the joy of a technology subject to humanity. The soul feeding the economy has been a dream and a gift of life, before becoming an idea. If the soul was ever imbued with ideals, well, over the past few days we have all felt it inside our heart. If humanism was ever reborn in the heart of our fellow human beings, over the past few days we have witnessed this joyful event. Our thoughts go out to the future of our children and those coming after us, endless happy years, and expression of a fascinating energy. That's why we believe that it’s just fair not to bridle our dreams but rather to plan for centuries, for millennia to come. These days in Solomeo have turned out to be some sort of “Symposium on Soul and Economics”. I want to thank from the bottom of my heart my loving guests who came to honour me with their presence Jeff Bezos, Marc Benioff (attending via a magnificent open letter addressed to the entire group), Ramin Arani, Ruzwana Bashir, Paolo Bergamo, Dick Costolo, Lee Fixel, Reid Hoffman, Drew Houston, Lynn Jurich, Sarah Leary, Alec Ross, Ned Segal, Rob Speyer, Nirav Tolia (who deserves my greatest gratitude for organizing with patience and passion this magnificent meeting), Trevor Traina. #brunellocucinelli #solomeosoulsymposium

A post shared by Brunello Cucinelli (@brunellocucinelli) on

Non è un caso che l'incontro sia stato ribattezzato “Simposio dell’anima e dell’economia” e che abbia voluto favorire l'emergere di una versione alternativa dello sviluppo economico. Cucinelli è stato uno dei primi a dimostrare che per raggiungere grandi risultati è importante curare anche il piano sociale di un'azienda e a quanto pare la sua idea ha funzionato. Non solo ha trasformato il suo Borgo in una delle eccellenze italiane ma ha anche dimostrato che l'economia e la tecnologia non sono altro che "ancelle" dell'umanità. Insieme ai talenti della Silicon Valley ha rivolto il suo sguardo alle generazioni future, nella speranza che anche loro non perdano mai l'ardore e la voglia di sognare che li ha sempre contraddistinti.