Brigitte Bardot è un'ex modella, cantante e attrice francese, diventata una vera e propria leggenda grazie alla sua bellezza e al suo stile. E' proprio per celebrare un personaggio tanto iconico della storia del cinema e della moda che Henry-Jean Servat ha scritto “Brigitte Bardot. My Life in Fashion”, un libro che racconta la storia dell'icona attraverso delle immagini esclusive.

L'obiettivo è dimostrare che dietro il suo successo non c'è nulla di programmato o di elaborato, la Bardot è diventata una delle modelle più desiderate al mondo solo grazie al suo talento e al suo coraggio. E' riuscita a superare ogni perbenismo, imponendo ovunque il suo stile personale e senza rivali, è stata la prima donna a varcare la soglia dell’Élysée indossando dei pantaloni e una giacca da ussaro comprata da Renoma, l'unica francese ad aver chiesto alla Maison Chanel di realizzare per lei un vestito bello quanto quello di Delphine Seyrig in “L’anno scorso a Marienbad”, l'unica modella che non è mai diventata una musa, anche se era richiesta dai più grandi designer francesi, da Paco Rabanne a Jacques Esterel, fino ad arrivare a Jean Bouquin.

Insomma, a partire dagli anni Sessanta, Brigitte Bardot è diventata un'icona assoluta, una leggenda, una donna indipendente. L'atteggiamento emancipato, l'attitudine moderna, la testardaggine, sono tutte le cose che hanno reso il suo stile unico. Chiedersi chi ci sia dietro il successo della Bardot è dunque completamente inutile: è diventata una leggenda perché nessuna era più determina di lei nell'affermare se stessa.