Tiffany&Co. è una delle gioiellerie più famose al mondo, apprezzatisima per i suoi preziosi diventati ormai iconici. Le donne sognano di ricevere un anello di fidanzamento del brand, ideato dal fondatore Charles Lewis Tiffany, o quanto meno un gioiello con il noto cuore. Esistono diverse collezioni di bracciali ma la più apprezzata è in assoluto quella chiamata "Return to Tiffany", che si ispira a una creazione degli anni Sessanta. Tutti i gioielli della linea hanno la chiusura a T e come pendente l'iconica piastrina a cuore con incisione. Scopriamo come è nato questo desideratissimo prezioso.

Bracciale Tiffany con il cuore: la storia

La gioielleria Tiffany è nata grazie a Charles Lewis Tiffany e John B.Young, che nel 1837 hanno aperto al 259 di Broadway, New York, una merceria, trasformata poi in un rivenditore di diamanti nel 1848. Da allora, Tiffany&Co. è diventato un brand conosciuto in tutto il mondo, capace di trasformare in realtà i più grandi desideri femminili. A contribuire al successo è stata indubbiamente Audrey Hepburn, che ha consacrato la notorietà dell'azienda. E' però il bracciale con il cuore della collezione Please Return to Tiffany ad essere diventato il gioiello più venduto di tutti i tempi. L'idea iniziale, nata nel 1969, era quella di creare un portachiavi a forma di lucchetto a cuore, a ognuno di loro veniva assegnato un numero di registrazione, così che, se il proprietario delle chiavi l'avesse perso, avrebbe potuto riconoscerlo una volta ritrovato. Successivamente, quel ciondolo è diventato il pendente di un bracciale e il resto è storia. E' disponibile in argento o oro ed è desiderato da donne di tutte le età, dalle 12enni alle 80enni.

Come riconoscere un gioiello Tiffany originale?

I gioielli Tiffany&Co. sono tra i più desiderati al mondo ed è per questo che spesso vengono messi in commercio anche dei prodotti falsi che non hanno niente a che vedere con i bracciali preziosi della collezione con il cuore Please Return to Tiffany. Per fortuna, è possibile seguire una serie di accortezze per evitare di ritrovarsi con un gioiello non originale: scopriamo quali sono.

1. Diffidare dai siti non ufficiali – I gioielli Tiffany originali possono essere acquistati solo negli store ufficiali, in Italia sono a Bologna, Roma, Milano e Firenze, oppure sul sito ufficiale della gioielleria. In tutti gli altri casi probabilmente si andrà incontro a truffe, visto che il brand non ha rivenditori.

2. Fare attenzione alla scatola – Le gioiellerie Tiffany curano molto anche la confezione dei loro preziosi. Questi vengono venduti in deliziose scatoline quadrate verde acqua, detto anche Blue Tiffany, all'interno delle quali viene messa una bustina vellutata dello stesso colore. Se i gioielli sono di piccole dimensioni, questi ultimi avranno un bottoncino a clip per essere chiusi, mentre negli altri casi ci sono solo due laccetti laterali. La scatola viene poi chiusa con un fiocco realizzato a mano con un nastro bianco, che diventa rosso durante il periodo di Natale. Delle confezioni diversa da queste denotano la presenza di un gioiello falso. Tiffany dà come unica garanzia lo scontrino fiscale, non consegnerà nessun altro certificato di originalità all'acquisto.

La chiusura di Tiffany – La chiusura di un gioiello Tiffany originale può essere essere di due tipi: a “T”, cioè con un bastoncino a forma di T che va incastrato in un anello con su inciso il marchio della gioielleria, oppure con un moschettone, cioè un semplice gancio. Tutte le chiusure hanno un piccolo pendente rotondo firmato Tiffany&Co., cosa inesistente nei prodotti copiati.

L’argento Tiffany – L’argento Tiffany originale ha una specie di patina che riduce la lucentezza dei gioielli. I falsi sono invece leggeri e luccicanti ed è semplice riconoscerli a un primo sguardo.

La scritta Return to Tiffany – La collezione Please return to Tiffany è caratterizzata dall'iconico cuore che ha su la scritta "Please Return To Tiffany&Co. New York 925" da un lato e dall'altro una piccola incisione ©Tiffany &Co. in maiuscolo. Solitamente, nei ciondoli falsi non c'è nulla inciso nella parte posteriore e solitamente la scritta sembra entrare a stento all'interno del cuore.