Il Giappone è sempre un punto di riferimento in fatto di mode strane ed inquietanti. L’ultima si chiama “Byojaku face” e si tratta di un trucco per rendere il viso delle donne pallido, triste, stanco e malaticcio, così da suscitare fragilità e bisogno di affetto e protezione. Questa idea stravagante è nata dopo che la rivista “Ranzuki” ha mostrato in copertina il viso di una donna sofferente. Da allora, moltissime donne, soprattutto le adolescenti, vogliono riprodurre quel look.

In particolare, il make up viene realizzato con un correttore chiarissimo, che rende il viso pallido e un blush, da mettere non sulle guance, ma sotto gli occhi, per dare l’impressione di aver pianto o di avere freddo. Le occhiaie non devono essere coperte, ma anzi devono essere accentuate, tanto da diventare delle borse sotto gli occhi. Addirittura, la TCB, un’agenzia grafica giapponese, ha intenzione di creare una linea di trucchi specifica per creare la Byojaku face. La testimonial? Cappuccetto rosso. Se avevate sempre pensato che avere un aspetto “malato” fosse la cosa peggiore che vi potesse capitare, da oggi potrebbe non essere più così. Le modelle giapponesi impazziscono per questo look “sofferente”, chissà se anche in Italia riuscirà a diffondersi questa moda.