Negli ultimi tempi si parla molto di Billie Eilish, la cantautrice statunitense che sta spopolando con il pezzo "Bad Guy". Oltre a essere una vera e propria rivelazione musicale, fin dagli esordi si è sempre distinta per il suo stile originale. Non ama seguire le mode, preferisce essere "alternativa" e indossare abiti e accessori che sono fuori da ogni trend, anche se sembra non poter fare a meno delle griffe. L'ultima trovata che ha lasciato i fan senza parole? Abbinare i capelli agli abiti fluo.

I successi di Billie Eilish

Billie Eilish è nata a Los Angeles nel 2001 da una famiglia di attori e musicisti, la madre è infatti la sceneggiatrice Maggie Baird, il padre l'attore Patrick O'Connell. Da bambina ha frequentato la scuola da casa e, una volta compiuti 8 anni, è entrata nel Los Angeles Children's Chorus. A soli 11 anni ha dimostrato di avere grandi doti da cantautrice, cominciando a scrivere delle canzoni tutte sue. E' stato però nel 2015 che ha registrato la sua prima canzone, "Ocean Eyes", facendo costruire anche una coreografia su quelle note alla sua maestra di danza. Ottiene così tanto successo che due anni dopo ha pubblicato un EP contenente quattro remix del pezzo. Successivamente ha continuato a produrre canzoni, è andata in tour in Europa e America, ha collaborato con Khalid dando vita a "Lovely", che fa parte della colonna sonora della serie di Netflix "Tredici", ha aperto alcuni concerti dei Florence and the Machine. E' però negli ultimi tempi con "Bad Guy" che sta scalando le classifiche, facendosi notare in tutto il mondo per il suo stile stravagante e originale. Per quanto riguarda la sua vita privata, ha dichiarato di soffrire della sindrome di Tourette e di non aver mai fatto uso di droghe.

Billie Eilish si ribella alle regole fashion

Fin da quando ha debuttato nella musica, Billie Eilish si è sempre distinta per la sua originalità. Non ama seguire le regole e le mode ed è per questo che lei stessa si definisce "diversa" dalle altre persone, non a caso il suo obiettivo è essere ricordata e non passare inosservata. Nel momento in cui un capo o un accessorio comincia a essere in trend, lei sceglie di indossare l'esatto contrario. Ama i maxi pantaloni della tuta acetati, le t-shirt oversize, le sneakers, le stampe originali e pop ispirate ai cartoni giapponesi, completando il tutto con delle acconciature e dei colori di capelli fuori dal comune. Da quando ha raggiunto il successo con "Bad Guy" sembra però non poter più fare a meno delle griffe, anche se sceglie sempre dei capi davvero sopra le righe, dalle tute in denim con il maxi logo Louis Vuitton ai pantaloni di pelo, fino ad arrivare al completo t-shirt e bermuda verde fluo con la doppia G di Gucci, abbinato alla tintura dei capelli. Insomma, anche se lei stessa si è definita "intimidatoria" e "spaventosa", Billie sa come farsi notare, di certo si continuerà a parlare di lei sia nel mondo della musica che in quello della moda.