Georgina Girasoli è una donna di 31 anni, viene da Tamworth, nel Midlands, e crede di aver trovato un metodo strambo quanto efficace per combattere la depressione post-parto. Sono sei settimane che è nato il piccolo Leo e che lei ha cominciato a bere la sua placenta insieme a dei frullati di frutta. E’ proprio in questo modo che è riuscita a rilassarsi e a superare la tristezza e la frustrazione che le mamme provano una volta portata a termine la gravidanza.

Ne beve un paio al giorno e gli effetti sulla sua salute sarebbero incredibili. Anche suo marito Carlos lo ha provato ed ha dichiarato che il sapore non è affatto male. “Circa 3 giorni dopo la nascita, ci sono dei cambiamenti ormonali nel corpo della donna e la mamma può diventare particolarmente sensibile, è proprio per questo che si finisce in depressione”, ha spiegato Georgina. La placenta sostituisce gli ormoni, le vitamine e i minerali che hanno sostenuto il bambino per 9 mesi, anche se non ci sono prove mediche che ne dimostrano l’effettiva utilità.

Tutti quelli a cui la donna ha raccontato che mangiava la sua placenta sono rimasti inorriditi ma, nonostante ciò, continua a farlo. “Anche a me sembrava disgustoso, poi mio marito lo ha mescolato ad un frullato di frutta e sono riuscita a berla senza problemi”, ha raccontato Georgina. Oggi, si sente perfettamente in forma, è super rilassata, dorme tranquillamente e non sente alcun tipo di ansia o di stress. Bere la placenta le ha fatto bene e consiglia a tutte le future mamme di provare questo rimedio "alternativo" alla depressione post-parto subito dopo la nascita del piccolo.