Cosa c'è di meglio di un tè caldo per riscaldarsi nelle gelide giornate invernali? Anche se si tratta solo di acqua calda aromatizzata con degli infusi alla frutta, a volte si mette a rischio la salute dei propri denti. A rivelarlo sono i dentisti britannici, secondo i quali i tè e le tisane contengono delle sostanze corrosive potenzialmente pericolose.

Perché bere tè alla frutta è pericoloso?

Bere tè alla frutta e tisane rilassanti, rinfrescanti, drenanti o prive di caffeina è la moda del momento ma in pochi sanno che la cosa potrebbe rovinare il proprio sorriso. Secondo una ricerca condotta presso il King’s College London’s Dental Institute, bevande di questo tipo contengono acidi corrosivi che rovinano lo smalto, arrivando a ridurre di 10 mm le dimensioni dei denti e aumentando le possibilità di andare incontro a problemi più gravi. Addirittura, anche aggiungere una fetta di limone potrebbe essere pericoloso poiché la concentrazione di acido citrico aumenta di 10 volte quando la frutta viene riscaldata con acqua calda. "Molte delle persone con i denti rovinati hanno bevuto tè al limone, allo zenzero o alle bacche. A rischio sono anche quelli che consumano acqua calda e limone al mattino quando si svegliano", ha spiegato la dottoressa Sarisse O'Toole, una delle principali autrici dello studio. Il consiglio è non consumare più di un tè al giorno e berlo il più rapidamente possibile, così da limitare le possibili conseguenze negative. Quelli che non vogliono rischiare, così da mantenere intatto il proprio sorriso, farebbero meglio a optare per dei frullati naturali fatti in casa con la frutta fresca di stagione.