Uno dei piaceri della vita è bere in compagnia degli amici un bicchiere di vino al termine di una dura giornata di lavoro per scaricare lo stress accumulato. Per le donne, però, un’abitudine simile potrebbe rivelarsi più tragica di quanto si pensa. Una ricerca condotta presso l’Harvard TH Chan School of Public Health a Boston, in Massachusetts, pubblicata dal British Medical Journal, ha dimostrato che coloro che in famiglia hanno avuto un caso di cancro dovrebbero ridurre l’assunzione di alcolici al di sotto dei livelli raccomandati.

E’ stato analizzato lo stato di salute di 88.000 donne e 47.000 uomini di età superiore ai 30 anni ed i risultati non sono stati rassicuranti. In particolare, è il sesso femminile ad essere più a rischio: bere anche solo una bevanda alcolica ogni giorno aumenta il rischio di tumore al seno del 15%. Il consumo di alcol può provocare inoltre anche la comparsa della malattia alla bocca, alla gola, all'esofago, all'intestino e al fegato. Ogni anno, il 3,6% dei casi di cancro sono causati proprio dall'assunzione eccessiva di alcolici.

"Esiste un legame tra alcol e cancro, soprattutto per le persone che fumano. Quelli che ne abusano non dovrebbero ignorare i rischi a cui vanno incontro”, ha spiegato il dottor Richard Roope, medico presso il Royal College of GPs. Il consiglio degli esperti è dunque quello di diventare astemi o quanto meno di ridurre notevolmente la quantità di alcol assunto ogni giorno, soprattutto quando a concedersi qualche bicchierino di troppo sono delle donne con dei casi di cancro nella propria famiglia.