A chi non è mai capitato di alzare il gomito e di fare qualcosa di sconsiderato preso dall'euforia dell'ebrezza? Se fino a qualche tempo fa da brilli ci si limitava a mandare messaggi all'ex o a fare liberamente amicizia con tutti, ora è diventato sempre più frequente darsi al "drunk shopping", ovvero agli acquisti compulsivi mentre si è ubriachi. A rivelarlo, un sondaggio del magazine americano The Hustler, secondo il quale sarebbero sempre di più quelli che fanno "piangere" il conto in banca quando bevono troppo, spendendo cifre esorbitanti per oggetti davvero sopra le righe che si rivelano inutili nella maggior parte dei casi.

Ecco quanto si spende in media in drink shopping

Si chiama drunk shopping ed è un'abitudine sempre più diffusa tra le persone che alzano spesso il gomito in compagnia degli amici. In cosa consiste? Nel fare acquisti compulsivi da ubriachi quando si torna a casa al termine di una serata alcolica. Presi dall'euforia dell'ebrezza spesso si fanno scelte davvero discutibili e ci si ritrova a comprare online oggetti strambi di cui non si ha realmente bisogno. A rivelarlo, un sondaggio condotto dal magazine americano The Hustler, secondo il quale nell'ultimo anno sono stati spesi ben 48 miliardi di dollari in shopping online da brilli. Prendendo un campione di oltre 2.000 americani sopra i 20 anni, il 79% di loro ha ammesso di aver fatto almeno una volta nella vita un acquisto avventato dopo essersi ubriacato, arrivando a sperperare oltre 400 dollari pro-capite. Le donne intorno ai 36 anni, lavoratrici e con un ottimo stipendio sarebbero quelle che non riescono proprio a resistere al richiamo del drunk shopping. Cosa acquistano? Soprattutto vestiti e scarpe, anche se non mancano gli oggetti davvero bizzarri come 91 kg di bambù fresco, una baionetta della seconda guerra mondiale, un enorme castello gonfiabile, degli occhiali con visione notturna da 2.000 euro. Insomma, a quanto pare quando si organizza una serata alcolica con gli amici sarebbe bene lasciare la carta di credito a qualcuno che rimane sobrio, solo in questo modo si eviterà di darsi alle spese folli (e inutili).