Balenciaga dice addio a Nicolas Ghesquière

Balenciaga dice addio al direttore creativo Nicolas Ghesquière, lo stilista che negli ultimi anni ha rilanciato la storica label. Francois-Henry Pinault, presidente  del gruppo PPR, ha annunciato il divorzio tra Balenciaga e Ghesquière, secondo il comunicato diramato ieri la scelta di rompere il sodalizio è consensuale. Ancora nessuna notizia ufficiale è trapelata sul futuro di Ghesquière, che continuerà a lavorare per Balenciaga fino al 30 novembre. Di certo il geniale stilista non faticherà a trovare un nuovo impiego, magari in una delle tante griffe in cerca di rilancio.

Lo stilista che ha rilanciato Balenciaga – Nicolas Ghesquière durante i 15 anni di direzione artistica è riuscito a dare nuova linfa vitale alla Maison, rilanciando Balenciaga attraverso le sue splendide creazioni post moderne. Ghesquière ha dato un'anima contemporanea al marchio, rivoluzionando i canoni dello stile moderno, proprio come fece Cristobal Balenciaga agli inizi della sua carriera. Fondata nel 1919 in Spagna, la casa di moda del giovane Cristobal approdò a Parigi dove, dal 1935 al 1968, dettò legge sullo stile dell'epoca. Al 2001 risale l'acquisizione dell'azienda da parte del colosso PPR ed il conseguente rilancio nell'Olimpo dei grandi. Il successo degli ultimi dieci anni è dovuto ad alcune creazioni di Ghesquière, tra queste la celebre Motorcycle Bag, borsa iconica della Maison in cima alla lista dei desideri di ogni donna. Negli ultimi anni è divenuto sempre più stretto il legame tra il marchio e lo star system, si pensi alla moderna diva Kristen Stewart, testmonial del profumo Florabotanica e grande amante delle creazioni di Ghesquière.