Quello che è successo a Gijon in Spagna, ha davvero dell'irreale: sulle spiagge spagnole infatti, le bagnine sono state accusate di essere troppo sexy e di provocare annegamenti volontari.

Un utente di Twitter infatti ha fatto notare la questione con un tweet correlato di foto: "Allarme a Gijon: dieci bagnanti quasi annegano in una mattinata, alcuni anche due o tre volte". Il look delle bagnine, che indossavano dei semplici bikini, ha fatto scalpore e ha scatenato addirittura commenti sessisti: le bagnine sono così state costrette a cambiare la loro uniforme e indossare pantaloncini che coprono le loro forme e il lato B.

«Indossano un costume da bagno normale. Qualcuno ritiene che il modo in cui sono vestite leda la dignità delle donne? Io penso di no» ha commentato l’assessore alla sicurezza dei cittadini Esteban Aparicio su La Vangaurdia. E ha aggiunto: «Forse, la perversione dell’uniforme sta nella mente di alcuni, ma io non la vedo». Nonostante l'assessore si sia espresso sostenendo le bagnigne e affermando che non facevano nulla di male, queste ultime sono state invitate a dire addio al loro bikini in favore di classici pantaloncini più casti.