A chi non è mai capitato di avvolgere i capelli nell'asciugamano dopo aver fatto lo shampoo, creando una sorta di comodo turbante? È un rimedio efficace sia per eliminare l'acqua in eccesso in pochi minuti, sia per dedicarsi ad altre faccende urgenti senza che la chioma bagnata sia un fastidio. La cosa che in pochi sanno, però, è che si tratta di un'abitudine assolutamente sbagliata, il motivo? Rischia di rovinare i capelli. Tutti coloro che vogliono vantare una chioma folta, sana e luminosa farebbero bene, dunque, a evitare di tenerla costretta in un turbante realizzato con l'asciugamano.

Perché l'asciugamano rischia di rovinare i capelli

Vantare dei capelli curati e fluenti non è un gioco da ragazzi e, a dispetto di quanto si possa pensare, non si tratta solo di una questione di piega. È necessario prendersene cura fin da quando si fa lo shampoo, evitando, ad esempio, di avvolgerli nell'asciugamano quando sono ancora bagnati. Il motivo è molto semplice: l'asciugamano è realizzata con delle fibre dure e ruvide e, visto che la chioma è particolarmente vulnerabile quando è ancora umida, potrebbe sfibrarla e rovinarla con estrema facilità. Come se non bastasse, tende ad assorbire sia l'umidità in eccesso che gli olii idratanti prodotti naturalmente dai capelli, cosa che potrebbe renderli fragili, secchi, crespi e indomabili. Quali sono le alternative? Dei panni di cotone o dei foulard di seta, ovvero dei tessuti molto più delicati rispetto alla spugna. Per quanto riguarda l'asciugatura, invece, quando possibile sarebbe bene evitare il phon o quanto meno usarlo a temperature non troppo elevate, mentre per proteggere la chioma da smog, sole e vento l'ideale è usare una crema solare per capelli, meglio se realizzata solo con ingredienti naturali.