Avere un fratello o una sorella è una delle cose migliori al mondo, aiuta a non sentirsi mai soli e permette di avere una persona sulla quale poter contare in ogni momento della propria vita. In pochi però avrebbero mai immaginato che la cosa potesse influire anche sulla propria linea, soprattutto quando il fratellino o la sorellina sono più piccoli.

Secondo uno studio condotto presso l'università del Michigan, i figli maggiori hanno un rischio minore di andare incontro a sovrappeso ed obesità, a patto che il secondo figlio nasca prima che l’altro cominci la scuola elementare. In particolare, sono state analizzate le condizioni di salute di 697 bambini americani ed i risultati sono stati chiari: quelli che hanno non hanno avuto un fratellino tra i 2 e i 4 anni hanno anche il triplo delle probabilità di aumentare l’indice di massa corporea durante l’infanzia. Non è ancora chiara la spiegazione scientifica di un fenomeno simile e saranno necessari nuovi studi per capirla.

La minore possibilità di essere obesi dei figli maggiori potrebbe essere causata dal fatto che i genitori, arrivati ormai alla seconda esperienza, capiscono come nutrire in modo sano la prole, permettendogli dunque di perdere i chiletti di troppo, oppure dallo stile di vita meno sedentario che si comincia ad avere in compagnia del nuovo arrivato. In ogni caso, si tratta di una scoperta rivoluzionaria, visto che i tassi di obesità infantile continuano a crescere in modo preoccupante. Permettere ai bimbi di avere un fratellino con cui giocare e passare le sue giornate potrebbe rivelarsi la soluzione ideale per farli dimagrire.