Credevate di averle viste davvero tutte nel mondo della moda? Probabilmente vi siete sbagliati. Gentucca Bini ha presentato la PussyBag, una borsa che riproduce con eleganza le sembianze di una vagina. L'obiettivo? Celebrare la forza e il coraggio delle donne, invitandole a mettersi a nudo come gesto di profonda libertà.

La PussyBag per combattere la violenza sulle donne

Essere donna è una vera e propria sfida e solo le rappresentanti del sesso femminile possono capirlo, visto che si ritrovano ogni giorno di fronte a delle piccole battaglie. E' proprio per celebrare la forza e il coraggio di queste ultime che Gentucca Bini ha presentato la PussiBag, una piccola clutch bag-marsupuo che ricorda le sembianze di una vagina grazie a un inserto in pelle nero che va a decorare il tessuto colorato. E' prodotta in Italia con tutti i criteri dell'eccellenza ed è un accessorio casual che può essere utilizzato ogni giorno per arricchire con un tocco di irriverenza ogni look. “Volevo, attraverso la mia consueta modalità espressiva, dare un piccolo contributo a favore di una grande causa: così è nata la PussyBag. Mi piace l’idea che accompagni i passi di donne libere e in grado di cogliere il messaggio e di diffonderlo", ha spiegato la stilista. La sua borsa-vagina è un simbolo di forza e autonomia di pensiero, un invito a tutte le donne a mettersi a nudo come gesto di profonda libertà. Non è un caso che il 15% delle vendite sarà devoluto all’associazione D.i.Re Donne in Rete contro la violenza, come sostegno al progetto “Germogli di autonomia”, che ha l'obiettivo di aiutare le donne in difficoltà economiche che hanno subito abusi. Tutti quelli che vogliono mostrare il loro sostegno possono acquistare la PussyBag sul sito www.sa25.com oppure nello Showroom Sa 25 a Milano.