Il vino è una delle bevande alcoliche più amate al mondo, ne esistono di diverse varietà, dal rosso al bianco, fino ad arrivare a quello rosato e al prosecco, ma è sempre l’ideale per un aperitivo a fine giornata. In pochi, però, avrebbero mai immaginato di consumarne una variante di colore blu.

Non si tratta di uno scherzo, una start up spagnola, chiamata Gik Live, fondata da sei giovani talentuosi, ha dato vita a questa particolare bevanda creata dalla miscela di uve bianche e rosse provenienti dalle regioni basche della Spagna, che vengono mixate con tintura indaco e antocianine, un colorante alimentare presente in moltissimi fiori e frutti. Si tratta di un vino pensato per un pubblico giovane, dal gusto dolce e dalla gradazione alcolica di 11,5%, definita semplicemente una “bevanda aromatizzata a base di vino”.

La scelta del blu non sarebbe causale: secondo gli ideatori del prodotto, il colore sarebbe capace di trasmettere un’idea di movimento, di innovazione, di infinito, proprio come succede con i freschi cocktail estivi che spopolano nei bar sulla spiaggia. L'obiettivo, naturalmente, è quello di stuzzicare la curiosità dei clienti, spingendoli a provare un prodotto tanto innovativo e unico. Per il momento, il vino blu può essere acquistato solo online in Spagna, Francia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Germania, una bottiglia da 750 ml costa circa 11 euro, ma non si esclude che il prodotto possa essere presto lanciato anche nel resto del mondo. Chissà, potrebbe diventare la bevanda alcolica più richiesta ed originale della prossima estate.