Sembra che gli haters di Anna Wintour dovranno sopportare ancora a lungo la presenza nel fashion system della "papessa della moda". La direttrice di Vogue America e direttore creativo di Condé Nast non si schioderà dalla sua poltrona. Ultimamente i rumors sul possibile abbandono della Wintour si erano fatti sempre più insistenti, da qualche mese gli addetti ai lavori e non solo si chiedevano chi avrebbe potuto sostituire Anna Wintour alla direzione dell'edizione americana di Vogue.

Ora arriva la smentita definitiva. Anna Wintour pare sia stata nominata direttore a vita e manterrà "indefinitivamente" le redini della rivista di moda più celebre al mondo. A stroncare le voci di un divorzio con Condé Nast l'amministratore delegato del gruppo editoriale Bob Sauerberg, il quale, in una dichiarazione rilasciata a WWD, ha smentito la notizia che Anna Wintour stesse per dire addio a Vogue. L'attuale direttrice è “fondamentale per il futuro della compagnia” ha fatto sapere Sauerberg, tenendo poi a precisare che la Wintour andrà a coprire “indefinitamente” i ruoli di direttore di Vogue America e di Art Director del gruppo Condé Nast.

Anna Wintour consolida dunque la sua posizione nel fashion system diventando praticamente intoccabile. Dal 1988 dirige con successo l'edizione americana di Vogue, alla quale è arrivata dopo alcuni anni a capo di British Vogue. Negli anni è riuscita a far crescere la rivista di punta del gruppo veicolando l'informazione di moda anche e soprattutto attraverso l'utilizzo di volti noti e celebrità di livello internazionale spesso posizionati in copertina.