Dura e tenace ma allo stesso tempo delicata come un fiore, ecco la donna di Andrea Incontri, designer che durante la Fashion Week milanese ha presentato in passerella la sua splendida collezione Autunno/Inverno 2014-15. Lo stilista disegna con tratto essenziale ed elegante l'immagine di una donna tenue ma decisa, forte e caparbia come un fiore che riesce a crescere tra le crepe dell'asfalto.

Andrea Incontri si ispira alle grandi metropli, osserva il cemento, le strade, la segnaletica e riesce a trasformare con grande maestria i pesanti simboli della modernità in abiti incredibilmente leggiadri. Le "geometrie cittadine" spuntano decise sui cappotti e sugli abiti con tasche spigolose utilizzate come decoro, si intravedono nei capi lineari e strutturati e nei colori scuri. Nello stile essenziale e rigoroso, fatto di grigi, neri e tonalità fango, trovano però spazio affascinanti stampe luminose e sprazzi di colore intenso, utilizzati per impreziosire cappotti e tubini estrememante eleganti.

Quella di Incontri è una donna determinata che ama essere essenziale ma non rinuncia alla sensualità di un capo in pizzo o al romanticismo di un dettaglio floreale. Queste incursioni nel romantic mood però sono solo sussurrate, non appaiono mai eccessive. La bellezza della moda di Andrea Incontri sta proprio nel saper creare abiti decisamente contemporanei che nascondono una sottile nostalgia. Partendo da un accenno alla bellezza del passato Incontri costruisce una collezione dalle linee moderne in cui convivono concetti opposti, arrivando a creare un'estetica affascinante fatta di abiti che raccontano un'idea.