Anjali Mahto è una dottoressa inglese, viene da Londra e nella vita fa la dermatologa. Nonostante sia esperta di problemi della pelle, anche lei si è ritrovata alle prese con l'acne. Di recente, infatti, ha pubblicato una sua foto senza trucco su Instagram e ha messo in mostra il viso ricoperto di brufoli. Il motivo per cui lo ha fatto? Dimostrare che anche chi ha a disposizione i migliori trattamenti al mondo può essere colpito da questa malattia cronica della pelle.

La dottoressa ha spiegato che si tratta di un problema che va ben oltre l'adolescenza e che può manifestarsi a ogni età, a prescindere dalle diete che si seguono e dal modo in cui ci si prende cura della pelle. Nel post ha infatti affermato:

La cosa più difficile, quando si ha l’acne cistica in età adulta, è l’accettazione, la consapevolezza che si potrà anche non guarire mai, e che il meglio a cui si possa ambire è il “controllo” della pelle. Accettare psicologicamente che non sarei mai riuscita a “crescere” da questo punto di vista è stata la mia battaglia costante da quando avevo 20 anni. Ora, che sono più vicina ai 40, sto imparando ad accettare che le condizioni della mia pelle saranno buone o meno a seconda delle volte, e ho capito che quando saranno peggiori, dovrò prendere le misure adeguate per ridurre il rischio di cicatrici.

The hardest thing about having adult cystic acne has been coming to terms with the realisation that I am never going to be “cured” but the best I can ever hope for is “control” of my skin. I have suffered with spots since 1992 and still continue to do so in 2017. That’s not to say there haven’t been periods where my skin has cleared up – it has (sometimes even for a few years) – but the cysts usually return over time. The good news is that when it does come back it usually responds to oral treatment. Psychologically accepting that I am never going to “grow out of it” has been a battle through most of my 20s and 30s. Now, closer to 40, I am learning to accept that my skin will be up and down – but when it is down, I need to treat it properly and revert to medication if I need it to minimise the risk of further scarring. I am not a perfect dermatologist with perfect skin – and nor do I aspire to be. Acne gets me down in the same way it affects any adult sufferer but learning to accept treatment when I need it and enjoying the periods my skin is good has become key for good mental health. Acne can be treated and scarring can be prevented but I think we are recognising more and more it can be a chronic problem for some that may always come and go. Acceptance of this is probably the most important part of the psychological battle. Sometimes it isn’t down to what we are eating or sleepless nights or heavy make-up or anything else we are doing wrong. It is just the luck of the DNA draw in terms of our unique combination of hormones and genetics. If you are suffering with your skin there are always solutions. They do not come with the guarantee that after a round of treatment your acne will not return, but there is always something that can be done and no one needs to suffer or just put up with it. If you are struggling with your skin or it is affecting your mental health please seek early intervention from your GP or dermatologist. (Trust the dermatologist who’s had topical creams, laser, antibiotics, the pill, chemical peels, spironolactone, metformin and 9 courses of Roaccutane in 25+ years! I have tried everything🙈) #dermatology #dermatologist #boardcertified #acne

A post shared by Dr Anjali Mahto (@anjalimahto) on

Anjali ha cominciato a soffrire di acne nel 1992 e ancora oggi non è riuscita a sconfiggerlo. La cosa che ha tenuto a sottolineare è che non dipende da ciò che si mangia o dal trucco che si usa, è solo una questione di DNA, di ormoni e di genetica e anche al termine di un ciclo di trattamenti i brufoli possono ritornare. Anche se rivolgersi a un dermatologo professionista è il miglior modo per combattere contro l'acne cistica, è necessario prima di tutto intraprendere una battaglia psicologica e imparare ad accettarsi così come si è.