Quando una persona scopre di avere il cancro difficilmente riuscirà ad accettare con serenità la drammaticità della notizia. Il più delle volte non si riuscirà ad accettare la diagnosi e ci si chiuderà nella tristezza. Dana Donofree è una giovane di 34 anni ed ha dimostrato che la malattia può essere affrontata con forza e positività. Ha scoperto di avere il tumore al seno quando aveva solo 29 anni e da allora ha passato praticamente ogni giorno in ospedale tra chemioterapia ed interventi chirurgici.

Combattere contro la morte era diventato il suo unico obiettivo ed infatti oggi, dopo una mastectomia bilaterale, è riuscita a sconfiggere il cancro. Il peggio, però, ancora doveva arrivare. Nessuno le aveva detto come sarebbe stata la “nuova normalità” e come si sarebbe sentita con il suo nuovo corpo cambiato e con le cicatrici causate dalla malattia. “Il cancro mi ha portato lontana da me stessa. Non dovevo più indossare i reggiseni, ma non ero disposta a rinunciare a qualcosa che mi ha sempre fatta sentire sicura e bella”, ha spiegato la donna. Quando ha condiviso la sua storia, ha scoperto che erano molte le donne che si sentivano proprio come lei. Ha così deciso di far fruttare la sua laurea presso il Savannah College of Arts and Design ed ha dato vita ad AnaOno, un’azienda che produce lingerie per le donne che hanno sconfitto il cancro al seno.

Lo slogan del marchio è “Never Alone” proprio perché non lascia sole le donne che vedono il loro corpo cambiato dopo la malattia. I reggiseni non hanno ferretto, sono realizzati con un tessuto elastico che si adatta ad ogni tipo di seno e soprattutto sono glamour. Tutte le modelle che hanno posato per la campagna pubblicitaria del prodotto sono sopravvissute al cancro e finalmente non hanno più imbarazzo nel mostrarsi in biancheria intima. Con AnaOno, Dana è riuscita a trasformare la malattia in un nuovo viaggio.