Sono sempre di più le persone che decidono di indossare e di mettere in bella vista dei calzini fuori dal comune. Alcuni sono a righe, altri a pois ed addirittura altri hanno disegni di bandiere, supereroi o robot, le calze “pazze” non solo sono alla moda ma nascondono anche una serie di vantaggi. In un mondo in cui la conformità regna sovrana, indossare un paio di calzini colorati e particolari è segno di coraggio. Le persone che li portano solitamente sono ribelli, espressive ed intendono scatenare una rivoluzione contro l’uniformità e la normalità.

Anche nella scelta della biancheria intima dimostrano di essere audaci e di dare spazio alla loro fantasia. Nel corso della storia, ci sono state diverse mode che sono nate per scopi sovversivi e che poi si sono imposte in tutto il mondo. Un esempio è il tartan che durante diciottesimo secolo era diventato in Scozia un simbolo di ribellione contro la corona britannica. Dopo che gli scozzesi sono stati sconfitti nella battaglia di Culloden, i sovrani inglesi hanno reso quella fantasia illegale fino al 1782. I calzini colorati non sono un simbolo di ribellione politica ma di certo possono essere considerati un modo per esprimere la propria individualità innovativa, intrigante e “sopra le righe”.

Le scelte del look influenzano infatti i nostri processi cognitivi e a dimostrarlo è uno studio condotto presso la Northwestern University dallo psicologo Adam Galinsky. Quest'ultimo sostiene fermamente che l’abbigliamento riesce ad influenzare il nostro modo di pensare e di agire. Il medico ha dichiarato che le persone che utilizzano le “calze pazze” si sentono coraggiose ed imprevedibili. Questo le porta ad avere maggiore successo nella vita poiché non hanno paura dell’ignoto o di distinguersi dalla massa. Volete conquistare il mondo? Vi basterà indossare un paio di calzini dalla fantasia stramba.