Le curvy hanno ormai rivoluzionato il mondo della moda, sono riuscite a combattere gli stereotipi e a far accettare dei corpi di ogni forma e dimensione nel fashion system. Zara, però, sembra non aver compreso alla perfezione cosa significa avere il corpo formoso. Lo scorso febbraio ha lanciato un nuovo cartellone pubblicitario con su scritto "Love your curves", cioè "Ama le tue curve", peccato solo che le due modelle immortalate fossero decisamente magre.

Gli utenti del web non si sono lasciati sfuggire una cosa simile e hanno subito preso di mira il colosso della moda low-cost con innumerevoli polemiche. Ciò che viene criticato è il fatto che l'immagine sembra una vera e propria presa in giro poiché non elogia affatto la rotondità, visto che le ragazze immortalate probabilmente portano a stento la taglia 40. E' stata Muireann O’Connell, conduttrice radiofonica popolare in Irlanda, a notare per prima il controsenso della campagna pubblicitaria e a manifestare la sua indignazione su Twitter, scrivendo: "Donne e uomini di tutte le età e taglie hanno gravi disturbi alimentari a causa di immagini idealizzate che sono impossibili da raggiungere e questa è proprio una di quelle immagini".

Il post è stato condiviso più di 12.000 volte, attirando l'attenzione di persone di ogni parte del mondo. "Zara, ama le tue curve? Ma dove sono le curve?", "Guarda oltre, Zara. Ci sono curve davvero pericolose", "Hanno usato Photoshop per rendere ancora più magre le modelle della campagna", sono solo alcune dei commenti ironici e polemici che si leggono sul web. Per il momento, la catena d'abbigliamento spagnola non ha reagito, ha preferito rimanere in silenzio.