Ogni figlia sogna il momento in cui il padre la accompagna all'altare, ma a volte è impossibile. Il padre di Jeni Stepien è stato assassinato 10 anni fa ma nel giorno più bello della sua vita era al suo fianco.

Dopo la morte infatti, il suo cuore è stato donato a un paziente che aspettava il trapianto da più di 15 anni, Arthur Thomas. Jeni ha espressamente voluto che Thomas fosse al suo matrimonio, per sentire tutta la famiglia riunita. La sera prima delle nozze Jeni ha finalmente conosciuto colui che ha ricevuto il cuore di suo padre ed è stato un incontro davvero emozionante. Dopo anni di lettere Thomas ha deciso di raggiungere Jeni e al sua famiglia insieme alla moglie, e hanno raggiunto Pittsburgh direttamente dal New Jersey dove abitano con la loro famiglia.

La giovane sposa però, ha fatto una richiesta strana ad Arthur, chiedendogli di accompagnarla all'altare per avere il padre vicino in quel momento. L'uomo, dopo aver parlato con sua figlia, è stato felice di accettare la richiesta di Jeni e il giorno successivo l'ha accompagnata nella navata verso il suo sposo."Sono così felice, tutta la famiglia è qui adesso", ha rivelato Jeni a CBS Pittsburgh. Tutta la famiglia era emozionata: "Abbracciarlo mi ha fatto sentire come se fossi vicino a mio padre ancora una volta, in questo giorno è stato perfetto. E ‘stato quello che mi serviva", ha detto la sorella di Jeni.