Adua del Vesco, nome d'arte di Rosalinda Cannavò, è una delle protagoniste del Grande Fratello 2020, dove fin dalla prima puntata ha fatto parlare per lo scontro con il suo ex Massimiliano Morra, anche lui tra i concorrenti del reality. Perché ha scelto proprio questo nome? Si è ispirata a una delle protagoniste de "I colori della vita", miniserie del 2005 co-sceneggiata da Teodosio Losito. La sua storia è davvero toccante. Nonostante sia ancora molto giovane, ha infatti solo 24 anni, ha già affrontato delle esperienze difficili. Dopo aver raggiunto il successo quando era ancora minorenne, ha sofferto di depressione e anoressia ma per fortuna oggi è uscita dal periodo buio ed è tornata in splendida forma. Avete mai visto una sua foto da bambina? Ci ha pensato lei stessa a soddisfare la curiosità dei fan, postando diversi scatti dell'infanzia sui social.

Adua del Vesco da piccola

Rosalinda, in arte Adua, è molto legata alla sua famiglia e, complice il periodo difficile vissuto qualche anno fa, ricorda con affetto e nostalgia l'infanzia, quando ancora non poteva neppure immaginare che un giorno sarebbe diventata famosa. Come si può notare in alcune foto condivise sui social, da bambina era adorabile, portava i capelli corti e mossi e una micro-frangia che le copriva appena la fronte. Già all'epoca, però, era bellissima, aveva lo stesso sguardo profondo, la stessa bocca carnosa e la stessa espressione ipnotizzante che ancora oggi la contraddistinguono. Guardando gli scatti che la ritraggono da piccola, è chiaro che la sua bellezza è naturale al 100%.

Dal successo all'anoressia

Adua è nata a Messina nel 1994 e fin da piccola ha sempre avuto la passione per il mondo dello spettacolo. Inizialmente si è avvicinata alla danza ma a 16 anni si è dedicata alla recitazione, debuttando in tv nel 2012, ovvero quando è stata scelta come protagonista della terza stagione di "L'onore e il rispetto". Ha continuato a lavorare tra televisione e cinema, cominciando una relazione durata 3 col collega Gabriel Garko, con il quale ha collaborato in diverse fiction. La fine della storia d'amore e la scomparsa dell'amico produttore Teodosio Losito hanno avuto un forte impatto negativo sulla sua vita, tanto da essere caduta in depressione e da aver sofferto di anoressia.

Oggi Adua si sente una donna libera

"Il mio male è nato nel momento in cui mi sono affacciata sul mondo e ho scoperto che non serviva a nulla la mia ingenuità, dovevo cominciare a macchiarmi e a non guardarmi troppo attorno se volevo sopravvivere. Così ho costruito la mia prigione, proiettando il mio disagio su ciò che di più manipolabile pensavo di avere: il corpo", sono queste le parole condivise da Adua sui social a proposito del periodo più difficile della sua vita. Oggi è riuscita a uscirne al 100% grazie all'aiuto della preghiera mariana ma, ogni volta che ci ripensa, è come se le tornasse in mente un'esistenza parallela densa e dolorosa. Ora si sente una donna libera, ha deciso di partecipare al GF Vip per mettersi in gioco e per dimostrare a tutti che il suo successo non è legato solo all'etichetta di "fidanzata di".