Gli adolescenti d’oggi sono letteralmente ossessionati dalla loro immagine che deve apparire perfetta ed impeccabile ad ogni ora del giorno e della notte. Vogliono imitare a tutti i costi le star delle copertine per il modo di vestire, di fotografarsi e soprattutto per il loro fisico statuario. Un'indagine condotta dalla Società italiana di medicina estetica, in occasione del 36° Congresso Nazionale, ha dimostrato che ben il 49% degli adolescenti, soprattutto quelle di sesso femminile, farebbe uso della medicina estetica e il 31% della chirurgia plastica.

Il sondaggio ha coinvolto 2.265 partecipanti tra i 13 e 18 anni ed incredibilmente alcuni di loro hanno confessato di aver già fatto ricorso a un “ritocchino”. Il 15,8% delle ragazze e il 3,3% dei maschi è già andato dal medico estetico per eliminare i segni dell'acne, ridurre i peli superflui e le smagliature e i dati risultano ancora più incredibili quando si parla di chirurgia. Il 5,3% dei ragazzi e l’1,9% delle femmine hanno già corretto naso, orecchie o seno. Questi numeri non dovrebbero però sconvolgere se si pensa che 3 ragazzi su 4 hanno come modello di riferimento di bellezza una star del mondo dello spettacolo.

Ad optare per la chirurgia sono soprattutto gli adolescenti che soffrono di bulimia nervosa che dimostrano di essere estremamente insoddisfatti del proprio corpo e, a volte, i ragazzi sono spinti dagli stessi genitori a correggere un inestetismo. Di fronte questi dati allarmanti, la Sime ha intenzione di sensibilizzare l’opinione pubblica in modo da spingere i giovani ad accettarsi così come sono e da fargli esaltare i loro lati fisiognomici positivi.