Clare una ragazza di 17 anni è stata cacciata dal ballo scolastico a casua del suo vestito giudicato troppo audace. La ragazza dopo aver acquistato il biglietto per il ballo pagando ben 25 dollari è corsa a cercare l'abito perfetto per l'occasione. Dopo un lungo giro di shopping ha comperato un vestito dal tessuto lucente corto e un po' scollato, era felicissima e soddisfatta del suo acquisto e non vedeva l'ora di indossare il modello scintillante al suo ballo scolastico.

Il week end successivo si è recata al ballo, appena è entrata nella location è stata bloccata da uno dei genitori chiamati a controllare il ballo dicendole che il suo vestito era troppo corto. Lei ha fatto notare all'uomo che molte altre ragazze avevano indosso altri abiti più corti e che il suo era della lunghezza giusta dato che rispettava le misure indicate nel regolamento della scuola. Poco dopo la ragazza e i suoi amici hanno notato che i genitori "sorveglianti" bisbigliavano tra loro osservandola. Una donna si è avvicinata chiedendole di poter parlare in privato e le ha spiegato che alcuni padri erano infastiditi, oltre che dal suo look, dal suo modo di ballare troppo sensuale, per questo doveva lasciare il ballo.

La ragazza ha protestato tentando di spiegare che il suo abito non violava le regole stabilite dalla scuola e che non aveva neanche iniziato a ballare. La donna non ha voluto sentire ragioni e l'ha cacciata, i suoi amici l'hanno seguita e per solidarietà hanno lasciato la festa. Poco prima di lasciare il ballo Clare ha chiesto che lei e i suoi amici venissero rimborsati del prezzo pagato per accedere al ballo dato che l'avevano lasciato dopo solo mezz'ora dall'inizio, ma i genitori hanno detto che solo Clare sarebbe stata rimborsata e non i suoi amici.