Avete presente il set da toeletta messo a disposizione dei clienti nel bagno degli hotel? Presto potrebbe diventare solo un lontano ricordo, visto che diverse catene alberghiere di fama internazionale vogliono dire addio alle boccette di cosmetici, dallo shampoo al bagnoschiuma, fino ad arrivare al gel per capelli. Il motivo? Preservare l'ambiente che ci circonda riducendo la produzione di plastica monouso. Hyatt Hotels Corporation è solo l'ultimo dei colossi del settore alberghiero ad aver messo in atto una decisione simile, prima di lui anche InterContinental Hotels Group, che comprende i marchi Holiday Inn e Kimpton, e Marriott International, tutti hanno deciso di fare qualcosa di materiale nel campo della sostenibilità.

Il provvedimento potrebbe diventare realtà molto prima di quanto si crede, per la precisione entro giugno del 2021, quando nelle milioni di sedi di queste catene alberghiere non si troveranno più le mini bottigline di prodotti cosmetici ma solo flaconi e dispenser più grandi ed ecosostenibili. “L’inquinamento da plastica è un problema globale e speriamo che i nostri sforzi motivino i nostri ospiti, clienti e, per la verità, anche noi stessi, a pensare più criticamente a come usiamo la plastica”, ha spiegato il presidente e AD di Hyatt Mark Hoplamazian. Secondo le stime, la svolta green dovrebbe riuscire a ridurre in modo considerevole l'inquinamento ambientale, visto che si produrrebbero 200 milioni di flaconcini in meno, pari a 771.000 chili di plastica. Chi apprezza maggiormente il provvedimento? I Millenials, la generazione che più di tutte ha a cuore la questione ambientale.