Le rotture non sono semplici da affrontare, soprattutto quando arrivano al termine di rapporti decennali per i quali si erano fatti grandi progetti. L'importante però è non lasciarsi sopraffare dalla tristezza ed andare avanti. La prossima volta che vi troverete di fronte ad un dramma simile, invece di chiudervi in casa a piangere e a chiedervi cos’è che non va bene in voi, fareste meglio ad ispirarvi a Kilee Manulak. Questa donna americana di Tampa era quasi riuscita a coronare il suo sogno d’amore.

L’uomo della sua vita le aveva chiesto di sposarla ma, dopo aver progettato ogni dettaglio della cerimonia, l’ha scaricata pochi giorni prima di arrivare all’altare. Kilee ha deciso che non poteva lasciarsi abbattere dalla situazione ed ha ideato un modo insolito per superare il dolore. Ha indossato l’abito bianco che aveva acquistato per il matrimonio e insieme alle damigelle ha organizzato un “Colour Party”. Ha allestito un vero e proprio palco ed ha lasciato che tutti gli invitati le gettassero delle bustine di polvere colorata addosso. Il risultato? L’abito è rovinato e non potrà essere più utilizzato.

E’ stato molto liberatorio. Non volevo conservare il vestito ed essere sopraffatta dalla tristezza ogni volta che lo guardavo. Volevo divertirmi con lui”, ha spiegato Kilee. Ripensando a quella giornata, la ragazza è felice di essere riuscita a superare con positività un evento tanto traumatico. Per il suo ex fidanzato non ha parole dure, intende semplicemente ringraziarlo perché l’ha lasciata libera di andare alla ricerca di una vita migliore.