Diane Morley è una donna di 64 anni e per festeggiare il suo 62esimo compleanno aveva deciso di prenotare una vacanza in crociera. Una volta salita sulla nave, però, ha avuto una spiacevole sorpresa. Per tutto il viaggio non si è sentita bene ed ha avuto continuamente la nausea. Ancora oggi, però, a tre anni di distanza, è come se avesse ancora il mal di mare. Dopo una serie di consulti medici, ha infatti scoperto di essere affetta dalla cosiddetta “sindrome del mal di terra”, un tipo di vertigine e di squilibrio che insorge dopo essere scesi da una imbarcazione.

Si sviluppa una sensazione di dondolio, proprio come se si fosse ancora a bordo dell'imbarcazione. La seconda notte passata sulla nave da crociere, la nave è stata colpita da una brutta tempesta e da allora Diane non si è più sentita in forma. Ha raccontato che il mare era così agitato che sembrava di essere in una lavatrice. Oggi, nonostante si trovi sulla terraferma da anni, perde molto spesso l’equilibrio, tanto che la gente crede che sia ubriaca. Prende il valium per alleviare i sintomi, ma nonostante ciò per la maggior parte delle sue giornate è come se fosse ancora in mare aperto. La donna ha raccontato: “Negli ultimi tre anni questa condizione è solo peggiorata. L'anno scorso a causa di un intervento chirurgico ho dovuto avere un’anestesia che ha peggiorato le cose. Non riesco a stare per più di 24 ore senza vertigine, è semplicemente orribile”.

Per lei, anche fare il bagno nella vasca è tremendo. Ogni volta che tocca l’acqua le gira la testa e comincia a sentirsi male. La sindrome del mal di terra è causata da un malfunzionamento del riflesso vestibolo-oculare, un meccanismo all’interno dell’orecchio che mantiene l'equilibrio e stabilizza gli occhi durante i movimenti della testa, e dura per mesi o addirittura anni. Non esiste una cura, colpisce soprattutto le donne e provoca anche stanchezza, insonnia, mal di testa, scarsa coordinazione, ansia e depressione. Diane, infatti, non vive bene in queste condizioni e spera che presto i sintomi della malattia scompaiano.