Helena Lang è una bambina di un anno, viene da Sydney e fin dalla nascita le è stata diagnosticata una rara forma di nanismo che colpisce la crescita delle ossa e della cartilagine. Per i genitori è stato un vero e proprio trauma, sono entrambi molto alti e non si sarebbero mai aspettati che la loro figlia avrebbe sofferto di un problema simile. Helena è così piccola che è stata soprannominata “Pollicina” ma le sue condizioni di salute non sono delle migliori.

La bimba ha infatti dei problemi respiratori, la palatoschisi, la scoliosi, il piede equino e ha rischiato di morire già 3 volte dal momento del parto. I medici australiani non sanno come affrontare la condizione ed è per questo che i genitori stanno portando avanti una campagna di raccolta fondi, così da trovare il denaro necessario per portare la bimba negli Stati Uniti da alcuni specialisti che potrebbero salvarla. “Appena è nata, ci avevano detto che sarebbe sopravvissuta solo poche ore ma lei ha dimostrato di essere una combattente”, hanno dichiarato Jaime Jenkins e Jakob Lang, la mamma e il papà di Helena. La speranza è che presto la piccola possa sottoporsi a un delicato intervento al cuore e alla trachea, così da poter avere finalmente una vita normale.

I medici, però, non sanno ancora come reagirà il suo corpo ed è per questo che continuano a temporeggiare, rimandando l'operazione. Nel frattempo, i due genitori sono tristi e straziati, l'unica cosa che possono fare è continuare a godersi la compagnia e i sorrisi di Helena, con la consapevolezza che potrebbero essere anche gli ultimi suoi giorni di vita.