Jodie-Leigh Neil è una ragazza di 18 anni, viene da Yateley, nell’Hampshire, e nel 2013 ha vissuto un evento traumatico: la sua migliore amica è morta in un tragico incidente. La cosa l’ha sconvolta così tanto che ha cominciato a non mangiare più. Soffriva di ansia e depressione e presto si è ammalata di anoressia. Nel periodo peggiore della sua vita, era arrivata a pesare solo 31 chili, consumava solo 20 calorie ogni giorno e ha tentato anche di togliersi la vita. Nonostante lo stato di salute critico, Jodie non si rendeva conto di avere un problema, anche se tutti le dicevano che era diventata magra in modo davvero insano.

I genitori erano pronti ad affrontare il peggio quando, all’inizio di quest’anno, la ragazza ha deciso che doveva fare qualcosa per reagire. Ha dunque finalmente ascoltato i medici che le consigliavano di farsi curare, così da non andare incontro alla morte. “Mi si è accesa una lampadina nella testa. Mi sono resa conto che non era normale essere così magra. Non riuscivo nemmeno a stare seduta sul water perché le mie gambe erano troppo deboli”, ha spiegato Jodie, ricordando quel periodo terribile in cui la malattia la stava uccidendo lentamente.

Oggi, si è ripresa completamente, ha un corpo formoso e non potrebbe essere più felice. Il suo sogno è diventare un punto di riferimento per tutti coloro che soffrono di disturbi alimentari e che credono di non farcele: lei ha documentato il suo “viaggio” sui social. La battaglia è durata 3 anni ma alla fine ha avuto la forza di vincere e di dire addio all'anoressia una volta e per tutte.