Karen Kaheni è una donna di 42 anni, viene da Barnsley, nel South Yorkshire, e nel corso della sua vita si è trovata di fronte a diversi problemi di salute. Quando aveva 12 anni è stata colpita da una forma grave di meningite che le ha fatto perdere la vista ma, nonostante ciò, è riuscita ad andare avanti e a costruirsi una famiglia, mettendo al mondo due figli. Il suo unico vizio? Il fumo. Lo scorso anno, però, ha deciso di dire addio alle sigarette, visto che ne fumava tra le 60 e le 80 al giorno, non credendo che da quel momento in poi sarebbe iniziato un incubo.

Ha cominciato a soffrire di Pica, un raro disturbo alimentare che porta le persone a desiderare oggetti che non possono essere mangiati. Quando guarda la tv la sera, in media mangia circa 8 mozziconi di sigaretta e, anche se all'apparenza si tratta di qualcosa si disgustoso, non riesce a smettere. Come se non bastasse, mastica anche 250 grammi di gesso commestibile ogni settimana, cosa che secondo lei la aiuta a frenare la voglia di sigaretta.

"E' davvero imbarazzante e non ho idea di cosa lo abbia scatenato, non è tanto il gusto che mi piace, quanto la consistenza. Ora però le mie voglie sono così forti che non riesco a gestirle. Si tratta di una vera e propria dipendenza", ha spiegato Karen. Già durante la prima gravidanza le era capitato di desiderare qualcosa di duro e gessoso da mangiare ma non aveva dato peso alla cosa. Oggi la situazione è degenerata e l'abitudine di mangiare mozziconi di sigaretta e gesso potrebbe nuocere gravemente alla sua salute. Ora dovrà sottoporsi a delle psicoterapie per capire cos'è che causa quel disturbo, in maniera tale da capire qual è la terapia giusta da seguire.