Gianessa Wride è una bambina di 7 anni, viene da Salem, nello Utah, e soffre di alopecia, una malattia autoimmune che provoca la caduta dei capelli in una determinata zona della testa poiché il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi. Ha cominciato a perderli subito dopo Capodanno e alla fine del mese di gennaio è diventata quasi calva, tanto che la mamma Daniella si è trovata costretta a rasarle i residui di chioma.

Nonostante l'aspetto della bimba sia completamente cambiato quando ha cominciato a soffrire del disturbo, non ha perso la positività e ha fatto di tutto per partecipare a una delle sue tradizioni scolastiche preferite, il Crazy Hair Day. Insieme alla madre ha pensato bene di acquistare una confezione di adesivi gioiello con i quali si sarebbe ricoperta la testa. Ha creato così i disegni più svariati, da una civetta ad alcuni fiori e il risultato è stato incredibile, tanto i compagni di classe sono rimasti impressionati dalla sua idea creativa. "Ama queste cose. Vuole solo essere come tutti gli altri bambini e divertirsi. Quando è tornata dalla festa era felicissima", ha spiegato Danielle entusiasta.

Gianessa ha dimostrato di essere una bambina forte, coraggiosa, intelligente, di fronte una malattia come l'alopecia, che la rende "diversa" dai coetanei, non ha perso la positività neppure per un istante. Non fa caso al fatto che non ha i capelli, l'unica cosa che desidera è non perdersi le feste e le esperienze che la vita le offrirà in futuro. La speranza è che prima o poi riesca a guarire ma, nel frattempo, si gode tutto con il sorriso.