Lisa Whaymand, viene da Reading, ha 46 anni, è madre di tre figli ed è stata salvata grazie ad un trapianto di midollo osseo. Nel 2010, dopo che aveva una stanchezza cronica e le ginocchia doloranti, ha deciso di fare le analisi del sangue ed ha scoperto di avere una leucemia linfoblastica acuta. E’ stata così subito ricoverata in ospedale, dove i medici l’hanno sottoposta ad una serie di chemioterapie invasive. Queste cure però presto si sono rivelate troppo deboli per combattere la malattia.

Le è stato dunque consigliato di provare con un trapianto di midollo osseo, con cui avrebbe potuto avere il 60% di possibilità di sopravvivere. Dopo aver trovato un donatore anonimo, Lisa si è sottoposta al trapianto e lentamente le sue condizioni di salute sono migliorate. A distanza di anni, la donna sta bene, conduce una vita normale e serena, ma non ha mai perso le speranze di incontrare l’uomo che le ha dato la possibilità di continuare a vivere. Per ritrovarlo, ha risposto ad un annuncio su Internet di un certo Anthony Nolan, che si occupa proprio di mettere in contatto i sopravvissuti con i donatori.

L’uomo che le ha salvato la vita si chiama Neil Munro, ha 46 anni e viene da Aberdeen. Lisa, pur di incontrarlo, si è messa in viaggio con tutta la sua famiglia e appena lo ha avuto davanti non è riuscita a controllare il suo entusiasmo. Ricordando quel momento, ha infatti raccontato: “E' stato un po’ surreale. Appena l’ho visto, l’ho abbracciato fortissimo e gli ho detto che è incredibile per tutto quello che ha fatto per me e per i miei figli”. Anche suoi ragazzi lo hanno ringraziato per averla salvata e gli hanno confidato che andavano molto fieri del suo gesto. Oggi la donna continua a tenersi in contatto regolarmente con Anthony e non potrebbe essere più felice.