Amy Pejkovic è una ragazza di 24 anni, viene dall'Australia, pratica il salto in alto ed è una delle atlete più amate del suo paese. Ha inoltre lavorato come modella a partire dai 12 anni, quando ha preso parte ai primi servizi fotografici, e da allora la sua carriera è stata in continua ascesa. La sua storia è però molto particolare: dopo aver calcato alcune passerelle internazionali e aver vinto diverse medaglie come quella ai campionati mondiali allievi di Bressanone, 5 anni fa ha scoperto di avere un cancro al cervello, cosa che l'ha costretta a mettere da parte il suo lavoro.

All'inizio i medici credevano che si trattasse di una semplice infezione all'orecchio, poi hanno scoperto la presenza di un tumore di 5 centimetri nel cervello. Anche se aveva solo 19 anni, si è ritrovata a dover combattere contro la malattia e a dover rinunciare al suo più grande sogno, partecipare alle Olimpiadi di Londra. Nonostante sapesse che avrebbe dovuto affrontare la sfida più difficile della sua vita, non si è lasciata travolgere dalla tristezza e ha sopportato con estrema forza e pazienza le terribili emicranie che rendevano un incubo le sue giornate.

"In quei giorni nessun pensiero negativo attraversava la mia mente. Ero tutta presa dalla sfida e non avevo dubbi. Ce l’avrei fatta", ha spiegato Amy, che ha affrontato tutto con grande grinta. Oggi è finalmente guarita ed è tornata ad allenarsi, anche se, in occasione del quinto anniversario dall'operazione al cervello, ha voluto mostrare ai followers la cicatrice che ha sulla parte posteriore della testa. La speranza è quella di riuscire a qualificarsi alle Olimpiadi di Tokyo del 2020, così da diventare un esempio per tutti i giovani: Amy vuole far capire che chiunque si ritrova ad affrontare dei problemi insormontabili, l'importante è avere la forza di non arrendersi mai.