L'alluminio è un materiale molto leggero e duttile, non si ossida facilmente ed è un buon conduttore termico, per questo viene spesso utilizzato per la realizzazione di infissi sia di singole case che di grandi edifici. Gli infissi si sporcano facilmente a causa degli agenti esterni e della polvere, che si forma anche all'interno: se non puliti regolarmente appaiono quindi opachi, impolverati e, con il passare del tempo, tendono ad ingiallirsi. Hanno quindi bisogno di particolari attenzioni se vogliamo mantenerli splendenti ma, come pulire gli infissi in alluminio? Basterà utilizzare dei semplici rimedi fai da te per averli lucidi come nuovi.

Quante volte l'anno bisogna pulire gli infissi?

Pulire con regolarità infissi e persiane è fondamentale per farli durare più a lungo. La pulizia dipende molto anche dal luogo in cui si vive: se c'è molto smog, o polvere, oppure se abitate vicino al mare: in questo caso gli infissi possono essere attaccati dalla salsedine ed è necessario pulirli una volta al mese. Negli altri casi, invece, possiamo dedicarci alla pulizia degli infissi una volta ogni due o tre mesi per preservarli e mantenerli splendenti.

Come pulire gli infissi in alluminio: i rimedi efficaci e fai da te.

Vediamo allora come pulire gli infissi in alluminio in modo efficace con i trucchi e i rimedi più adatti per una pulizia delicata ma profonda che ci aiuti a farli durare nel tempo.

Acqua calda per eliminare polvere e sporco.

Il primo passaggio per pulire gli infissi in alluminio è quello di pulire la superficie con un panno inumidito in acqua calda in modo da eliminare polvere e sporco. Passate il panno su tutto il telaio senza dimenticare le fessure e i canali di drenaggio: inumidite di più le zone difficili da raggiungere aiutatevi con uno spazzolino senza dimenticare di pulire le guarnizioni, che potete pulire con l'aspirapolvere. Se dovessero persistere dei residui di polvere utilizzate uno stuzzicadenti per liberare le fessure dalla sporco accumulato.

Aceto, sapone di Marsiglia e bicarbonato per una pulizia profonda.

Gli infissi in alluminio sono molto isolanti, economici e anche facili da pulire. Gli infissi in metallo non richiedono molta manutenzione ma è comunque importante effettuare una pulizia periodica. Per la detersione, anche degli infissi in acciaio, eliminiamo prima la polvere, poi passiamo un panno umido imbevuto in acqua calda e lo passiamo su tutta la struttura, in questo modo elimineremo altri residui di polvere e cominceremo ad ammorbidire eventuali incrostazioni. Per la pulizia possiamo ricorrere a tre metodi

  • Il primo consiste nello sciogliere in un litro di acqua calda un cucchiaio di sapone di Marsiglia da passare sulla superficie con un panno in microfibra: se non avete il sapone di Marsiglia potete sostituirlo con il bicarbonato o il sale grosso. Prima però verificate la resistenza del materiale su una piccola zona nascosta.
  • Per il secondo metodo utilizzate un litro di acqua calda e mezza tazza di aceto a cui aggiungere anche un misurino di sapone liquido per i piatti. Immergiamo il panno in microfibra nella soluzione e passiamolo su tutta la superficie degli infissi in alluminio. Lasciate agire, risciacquate e asciugate con un panno pulito e asciutto. Per pulire meglio le parti più difficili da raggiungere utilizzate uno spazzolino da denti mentre per le guarnizioni utilizzate l'aspirapolvere e poi un panno umido. Evitate di utilizzare prodotti aggressivi e abrasivi come acidi e alcool.
  • Il terzo metodo prevede l'uso del bicarbonato: miscelatene due cucchiai in un litro di acqua calda. Utilizzate una spugna morbida e strofinate. Non c'è bisogno di risciacquare. Per asciugare gli infissi in alluminio utilizzate la carta dei quotidiani, così come per la pulizia dei vetri . Lasciate invece che le guarnizioni si asciughino da sole altrimenti potrebbero macchiarsi

Per la pulizia degli infissi attente a non utilizzare mai oggetti affilati, appuntiti oppure troppo abrasivi. È sconsigliato anche l'uso di prodotti aggressivi e acidi: potrebbero rovinare telaio e guarnizioni.

Olio di semi di lino e cenere per lucidarli.

Per lucidare gli infissi in alluminio, dopo averli puliti, potete utilizzare due metodi a seconda che l'alluminio sia naturale oppure verniciato.

Per lucidare gli infissi in alluminio naturale potete utilizzare una miscela di alcol e olio naturale, preferibilmente olio di semi di lino. Dopo la pulizia con aceto o sapone di Marsiglia passate questo composto su tutto il telaio con una pezza leggermente umida. Un altro rimedio è costituito da due cucchiaio di cenere e da unire all'olio di semi di lino, create una cremina da passare sugli infissi con un panno asciutto.

Per gli infissi in alluminio verniciato utilizzate un po' di sapone di Marsiglia da sciogliere in acqua. Se la pulizia degli infissi è periodica anche la lucidatura sarà un'operazione semplice che ci permetterà di mantenerli lucidi e brillanti preservandone la durata.