Pulire i vetri è tra gli obblighi domestici meno amati e più faticosi: per rendere il lavoro meno ingrato è importante seguire le giuste regole utilizzando rimedi naturali ed efficaci: acqua e aceto, bicarbonato, carta di giornale, panni in microfibra, sono solo alcuni degli elementi indispensabili per avere vetri puliti a lungo e senza aloni. Seguite la nostra mini guida per scoprire come pulire i vetri e quali sono i prodotti naturali da utilizzare e gli accessori giusti per una pulizia ecologica, economica ed efficace.

Come pulire i vetri: regole da conoscere prima di cominciare

Prima di partire con la pulizia dei vetri vera e propria, vediamo quali sono le regole da seguire per un risultato perfetto.

  • Evitate di lavare vetri e finestre quando sono colpiti dalla luce diretta del sole: il calore li asciugherebbe subito lasciando antiestetici aloni;
  • quando pulite le finestre staccate prima le tende e mettete in lavatrice, così saranno fresche e profumate dopo la pulizia dei vetri. Dopo il lavaggio appendetele direttamente senza stenderle al sole: si asciugheranno appese ai loro ganci, inoltre non sarà necessario stirale perché risulteranno stese e senza pieghe;
  • spolverate infissi e serramenti utilizzando un pennellino per la polvere. Continuate poi spolverando i vetri con un piumino o con un panno morbido e asciutto;
  • per la pulizia dei vetri utilizzate acqua distillata perché quella del rubinetto potrebbe contenere troppo calcare lasciando così dei fastidiosi aloni;
  • pulite i vetri con un panno in microfibra, che va solo inumidito in acqua tiepida, oppure utilizzate i fogli di giornale: l'inchiostro in essi contenuto garantisce un ottimo risultato grazie alla sua azione abrasiva. Utilizzate le pagine dei vecchi quotidiani perché quelli delle riviste risultano inefficaci;
  • quando passate il panno imbevuto di acqua, fate prima movimenti orizzontali partendo dal centro e poi, arrivate ai lati, passate lo straccio con movimenti verticali: ciò vi eviterà aloni e strisciate;
  • per far durare più a lungo la pulizia dei vetri abbassate le persiane in caso di pioggia.

Come pulire i vetri: i rimedi naturali più efficaci

Se volete vetri brillanti e senza aloni allora non vi resta che provare questi semplici rimedi della nonna utilizzando soprattutto prodotti naturali, per pulire in modo efficace ed ecologico: i detersivi tradizionali infatti lasciano dei residui dopo la pulizia che tendono ad accumularsi dopo ogni uso. Scopriamo allora quali sono le migliori soluzioni fai da te per avere vetri puliti, brillanti e senza aloni.

Aceto bianco e bicarbonato per una pulizia profonda

Uno dei metodi più efficaci per pulire i vetri in modo naturale è quello di utilizzare aceto e bicarbonato, ecco come fare: miscelate in un litro di acqua 4 cucchiai di aceto bianco e 100 grammi di bicarbonato di sodio. Mescolate bene e versate il tutto in un contenitore con spruzzino. Agitate e poi spruzzate sui vetri rimuovendo il liquido con la carta del quotidiano: cambiate la carta bagnata con altra asciutta così da ottenere un migliore risultato. Se non avete il bicarbonato potete creare una soluzione con un litro di aceto e mezzo litro di acqua: la maggiore quantità di aceto servirà anche a disinfettare le superfici oltre ad eliminare lo sporco.

Aceto e alcol per vetri, finestre e specchi splendenti

Tra i rimedi della nonna per la pulizia di vetri, finestre e specchi potete utilizzare una miscela di acqua, aceto e alcool. Ecco le quantità per medie superfici: 500 ml di acqua, una tazza di aceto e una tazza di alcool. Miscelate insieme gli ingredienti e mescolateli con un cucchiaio, versate poi la miscela in un contenitore spray così da spruzzare il prodotto in modo uniforme sulle superfici, strofinate poi con il foglio di un quotidiano. Con un foglio pulito ripassate di nuovo il vetro con movimenti circolari. In questo modo avrete vetri e specchi puliti in pochissimo tempo.

Detergenti fai da te per vetri di casa brillanti

Per una pulizia perfetta e senza aloni dei vostri vetri potete anche creare dei detergenti fai da te. Ecco due semplici ed efficaci ricette.

Detergente con sapone naturale in scaglie: questo detergente sarà efficace per i vetri e le superfici lavabili: sciogliete un cucchiaio di scaglie di sapone in un litro di acqua calda, inserite il tutto in un contenitore spray, agitate bene il flacone e utilizzate come un normale detergente. In alternativa potete utilizzare del sapone liquido ecologico: in questo caso potete già mettere mezzo litro di acqua fredda nel contenitore spray per poi aggiungere un cucchiaio di detergente liquido.

Detergente con detersivo per piatti e limone: un altro metodo efficace per pulire i vetri è quello di utilizzare mezzo litro di acqua calda alla quale aggiungere un cucchiaino di detersivo per piatti, il succo di mezzo limone e mezzo bicchiere di alcool. Spruzzate la miscela sui vetri e pulite con i fogli di quotidiano.

Bucce di banana per eliminare grasso e sporco

Se i vostri vetri sono ingrassati, prima di lavarli passate sulla superficie la parte interna della buccia di banana con movimenti circolari: catturerà grasso e sporco in poco tempo. Dopo utilizzate mezzo litro di acqua tiepida e 20 grammi di farina di granturco, mescolate e versate in uno spruzzino. Pulite prima con un panno di microfibra e poi passate un foglio di giornale. In questo modo i vetri saranno puliti e splendenti.

Come pulire i vetri: asciugatura efficace senza lasciare aloni

La fase dell'asciugatura è molto delicata, per questo bisogna eseguirla nella maniera corretta se non volete che sui vetri rimangano fastidiosi aloni. Ecco come fare:

  • asciugate i vetri prima con un panno morbido;
  • in seguito utilizzare fogli di quotidiani asciutti: la carta del giornale assorbirà tutti i residui d'acqua senza lasciare nessun tipo di alone.

In alternativa ai rimedi manuali, esistono tantissimi modelli di asciugavetri e aspiragocce elettrici con cui velocizzare il processo: