in foto: Agrodolce

Tutti sappiamo che ogni età della vita sarà caratterizzata da una serie di esperienze. Solitamente prendiamo la patente a 18 anni, terminiamo gli studi a 24 e ci sposiamo sulla trentina. Il sito web The Ultimate Guide To Life, dopo aver condotto un sondaggio che ha coinvolto 2mila persone tra i 16 e i 65 anni, ha stabilito quali sono le 25 tappe significative che ognuno di noi raggiunge nella vita. Questo percorso di crescita comincia a 15 anni con il primo bacio e termina a 60 anni con il pensionamento.

Gli italiani rimarranno molto sorpresi del fatto che il cittadino medio britannico va a vivere da solo intorno ai 20 anni e si sposa a 27. I ricercatori hanno anche rivelato anche che i 19 anni sono l'età migliore per cominciare a lavorare a tempo pieno, mentre la prima vacanza senza mamma e papà dovrebbe arrivare due anni dopo. Con l’arrivo dei 30 anni, si comincia anche ad assumersi maggiori responsabilità. E’ a quest’età infatti che si acquista una casa, si fa il primo figlio e si sta per raggiungere una posizione importante nel proprio lavoro. A 40 anni, ormai a metà della vita, si dovrebbe essere capaci di creare una proprio azienda o almeno un proprio business, si è totalmente indipendenti, con una propria famiglia e con una certa sicurezza economica.

E’ proprio per questo che si raggiunge una certa stabilità fino a quando non si lascerà il lavoro a 60 anni. Una persona su tre di quelle intervistate ha affermato di sentirsi sotto pressione per il fatto che ci si aspetta che questi traguardi diano raggiunti entro specifiche scadenze. In conclusione, lo studio ha dimostrato che le tappe più difficili da raggiungere sono il superamento dell’esame di guida e l’acquisto della prima macchina, dato che a 18 anni di solito ancora bisogna finire la scuola e non si ha dunque l’indipendenza economica.