Quando dormiamo il cervello riequilibra e sincronizza i bioritmi essenziali della nostra salute: regola la pressione arteriosa, il battito cardiaco, il sistema endocrino e la temperatura corporea. Il sonno è quindi una componente importante per la salute fisica e mentale e fa bene, ma solo se dormiamo dalle 6 alle 8 ore per notte. Dormire più di 8 ore può far male alla salute e ciò ha a che vedere con il nostro ritmo circadiano, l'orologio interno che regola l'alternanza sonno-veglia. 7 ore di sonno ogni notte sono l'ideale per garantire al nostro corpo e al nostro cervello il giusto riposo e stare svegli e attivi durante le ore di veglia. Vediamo allora perché dormire fa bene alla salute e quali sono, invece, le conseguenze del dormire troppo.

Perché dormire fa bene alla salute?

Uno studio svolto dai ricercatori della Pittsburgh University ha però dimostrato che il dormire è strettamente collegato alla nostra salute. Sembra infatti che dormendo si fortifichino le difese immunitarie del nostro organismo, permettendoci quindi di tenere lontani, non solo i malanni di stagione come raffreddori e influenze, ma anche malattie cardiovascolari e infiammazioni, ma anche dolori articolari e mal di gola. Durante il sonno infatti il nostro sistema immunitario lavora a pieno regime, producendo sostanze immunoattive che rendono molto più efficace la reattività delle nostre difese immunitarie; al contrario riposando poco e male, gli anticorpi diventano sempre più deboli e diminuiscono drasticamente. L'insonnia danneggia inoltre i nostri geni, in particolare quelli che regolano il metabolismo e quelli legati allo stress, oltre che influenzare negativamente la nostra concentrazione e efficienza. Dormire bene è quindi fondamentale per la nostra salute: abbassa la pressione, ci fa bruciare i grassi e aumenta il nostro buonumore prevenendo anche gli stati depressivi. Dormire fa anche bene alla pelle perché la notte è il momento in cui aumenta il ricambio cellulare. Avremo così una pelle più idratata e meno soggetta a eritemi e irritazioni. Per riposare bene è essenziale andare a dormire quando si ha sonno, e riposare per almeno sei ore ogni notte.

Quali sono le conseguenze del dormire troppo?

Sappiamo tutti che dormire poco fa male ma, sapete che è vero anche il contrario? Dormire più di 8 ore a notte può esporre ad alcuni rischi per la salute. Ecco quali!

  • Depressione: da uno studio svolte nel 2014 è emerso che chi dorme più di 9 ore a notte ha il 49% di possibilità di avere sintomi depressivi, a fronte del 27% di chi dorme dalle 6 alle 8 ore.
  • Fa male al cervello: dormire molto ogni notte, in soli due anni, rallenta di molto le funzioni celebrali, soprattutto nelle donne anziane, come rivela uno studio svolto nel 2012.
  • Rischio diabete: le persone che dormono più di 8 ore a notte hanno il doppio delle possibilità di ammalarsi di diabete di tipo 2 o sviluppano una ridotta tolleranza al glucosio, ciò nel corso di un periodo di circa sei anni.
  • Sovrappeso: dormire troppo potrebbe causare aumento di peso e di massa grassa.
  • Malattie cardiache: chi dorme dalle 9 alle 11 ore per notte ha il 38% di possibilità in più di avere una malattia coronarica rispetto a chi dorme 8 ore.