L'immunonutrizione è una scienza che studia l'impatto dei cibi sul nostro sistema immunitario e l'impatto sulla salute. In base alle scelte alimentari che facciamo, possiamo dare maggiore o minore protezione al nostro organismo in merito all'insorgere di malattie dell'apparato cardiovascolare o neoplasie. A parlare per la prima volta di questa nuova scienza sono stati Mauro Serafini, responsabile del laboratorio di alimenti funzionali e prevenzione dello stress metabolico presso il Consiglio per la ricerca in Agricoltura, e Emilio Jirillo, professore di Immunologia all'Università di Bari, nel loro libro: "Mangiare per prevenire" pubblicato nel 2015. Il principio su cui si basa il loro studio è che ogni cibo che introduciamo nel nostro corpo produce una reazione nel sistema immunitario riuscendo a curare degli stati infiammatori scegliendo i cibi giusti come se fossero farmaci.

Come curare le malattie con il cibo.

Oltre a scegliere i cibi giusti bisogna fare attenzione anche agli abbinamenti: bisogna, ad esempio evitare di abbinare il latte con frutta, cioccolato oppure tè. Inoltre è importante preferire il consumo di verdura fresca, sfruttare tutti i benefici dei probiotici, i cosiddetti "batteri buoni" contenuti nel latte e nei suoi derivati, che aiutano l'intestino e riescono a combattere il colesterolo. Quindi cibi naturalmente protettivi come il pesce azzurro e l'olio oxtravergine di oliva che contengono Omega 3. In merito, invece, agli alimenti molto calorici, zuccheri e grassi producono una risposta immunitaria che può durare fino ad 8 ore dal pasto e che può essere contrastata solo con l'assunzione di cibi o bevande di origine vegetale, così da ridurre lo stress a cui è sottoposto l'organismo. Grazie all'immunonutrizione si è potuto constatare che, a costituire un rischio per cuore, cancro e diabete, è più la percentuale di massa grassa che non l'eccesso di peso. Anche in merito a allergie, intolleranze alimentari e celiachia bisogna eliminare fin dall'infanzia quei cibi che sviluppano nel nostro organismo delle reazioni immunitarie avverse. Questi tipi di intolleranze sono purtroppo in crescita a causa di patologie legate a glutine e nichel e che possono essere contrastate con i probiotici che, oltre ad aiutare l'intestino e le alterazioni immunitarie dovute all'invecchiamento e all'obesità, prevengono e migliorano le allergie.

Gli alimenti che possiamo utilizzare come antibiotici naturali.

Tra gli alimenti che hanno proprietà curative troviamo anche aglio e cipolla, oltre ad alcune spezie che rinforzano le difese immunitarie.

Aglio, cipolla e zenzero: l'aglio per esempio è un ottimo alimento conosciuto per le sue proprietà antiossidanti e le sue capacità di abbassare la pressione sanguigna e combattere le infezioni. Anche la cipolla può essere utilizzata per le sue proprietà antinfiammatorie: la sua assunzione è consigliata soprattutto per curare e prevenire raffreddore, influenza e mal di gola. Potete per esempio preparare una tisana con la buccia della cipolla, portando ad ebollizione l'acqua e spegnete il fuoco. A questo punto potete aggiungere le bucce di cipolla e lasciarle in infusione per 15 minuti. Una volta tiepido filtrate l'infuso e aggiungete un cucchiaino di miele per contrastare il gusto amarognolo. Per i malanni autunnali è ideale anche lo zenzero, utile per curare tosse, raffreddore e influenza. Ottimo sia per condire insalate ma anche utilizzato in una tisana, è conosciuto anche per le sue proprietà anti cancro.
Anche alcune spezie hanno proprietà curative: la curcuma per esempio è utile per curare infezioni batteriche grazie alle sue proprietà anti infiammatorie e anti batteriche. Con la cannella e il peperoncino invece, potrete creare uno sciroppo fai da te per rafforzare il sistema immunitario o per curare i malanni di stagione: tritate uno spicchio d'aglio e unitelo a due cucchiai di zenzero in polvere e a mezzi cucchiaio peperoncino in polvere, a un cucchiaio abbondante di cannella e un cucchiaino di succo di limone. Miscelate il tutto e aggiungete due cucchiai di miele sciolto a bagno maria; dopodiché lasciate riposare lo sciroppo per tre ore prima di riporlo in frigo. Anche il tè verde è un ottimo alleato per la nostra salute: bevendo una tazza di tè al giorno riuscirete anche a aumentare le difese immunitarie e a trarre beneficio dall'effetto antiossidante.