A tutti capita prima o poi di avere un calo della propria autostima: fasi che si attraversano nella vita e che ci fanno sentire insoddisfatti e con poca fiducia in noi stessi. Sensazioni poco piacevoli che non ci aiutano a riprenderci da un momento no. Ma è proprio in questi casi che bisogna considerare la situazione come una nuova sfida: avere fiducia in sé è infatti fondamentale per assumere il giusto comportamento e affrontare con grinta e serenità le sfide che la vita ci pone davanti ogni giorno. Scopriamo allora come aumentare la propria autostima imparando a conoscere i propri punti di forza per perseguire al meglio gli obiettivi che ci siamo prefissati.

Cos'è l'autostima?

L'autostima è la percezione che abbiamo del nostro valore e delle nostre qualità, è semplicemente la risposta ad una domanda: Cosa penso di me? Se non ci valorizziamo, allora abbiamo una bassa autostima, nel caso opposto la nostra autostima sarà alta. È importante sapere che l'autostima ha un ruolo fondamentale nelle relazioni sociali: per stare bene con gli altri, infatti, bisogna prima star bene con se stessi, ma è importante anche per la propria realizzazione personale, per provare a vivere al meglio.

Perché è così importante?

Nella vita capita spesso di avere poca fiducia in se stessi, e ciò può manifestarsi in tanti modi diversi: sfiducia nelle proprie capacità, smisurata ricerca di approvazione, senso di inferiorità o percezione di non meritare successo. L'autostima è una componente importante del nostro benessere psicologico ma può avere una doppia funzione: aumentare o diminuire le nostre risorse personali. Quando l'autostima è bassa non ci si sente quindi sicuri del proprio valore o delle proprie qualità, si evita di agire per paura di sbagliare, si soffre di più per un insuccesso e si associa il mancato raggiungimento dell'obiettivo ad una propria mancanza: in caso di successo, invece, si tende a svalutare la situazione o a sminuirla.

Come aumentare l'autostima: i consigli utili per ritrovare fiducia in se stessi.

È possibile però migliorare la propria autostima cominciando a rispettarsi di più come persona e come donna, imparando allo stesso tempo a riconoscere i propri limiti e i propri pregi. Quando l'autostima cala, ci avvisa che stiamo trascurando quali sono i nostri bisogni per soddisfare quelli altrui, mettendo noi stessi in secondo piano. Ecco alcuni consigli utili per migliorare la propria autostima e ritrovare fiducia in se stessi.

1. Evitate di ostacolarvi e agite.

Quando ci si concentra su un obiettivo che si vuole raggiungere a tutti i costi, la nostra mente può farci credere di non essere all'altezza della sfida che dobbiamo affrontare: ciò fa abbassare la nostra autostima. In questi casi è importante non autosabotarsi, evitate quindi di mettervi lo sgambetto da soli e raggiungete il vostro obiettivo un po' alla volta fino ad arrivare alla meta. Evitate poi di procastinare ma agite e abituatevi a decidere velocemente, prendete in mano la vostra vita evitando che siano gli altri a decidere per voi.

2. Prendetevi cura del vostro aspetto.

Curare il proprio aspetto fisico è importante per accrescere l'autostima: prendersi cura del corpo e dell'aspetto estetico aiuta a sentirsi meglio con se stessi e con gli altri. Avere una nuova immagine di sé è spesso determinante per ritrovare fiducia e aumentare l'autostima, spesso infatti si tende a sottolineare i propri difetti lasciando i pregi in secondo piano, è importante invece riequilibrare le due cose. Imparare a rispettare il proprio corpo è un passo fondamentale per ritrovare fiducia in se stessi.

3. Portate a termine un compito che vi eravate prefissati.

Portare a termine un progetto o un compito importante è un altro modo per aumentare la propria autostima, anche se si tratta di piccole cose che si rimandano da tempo come rimettere a posto l'armadio, invitare a cena gli amici, fare una telefonata a un parente lontano. Fare un gesto del genere vi farà sentire fieri di voi stessi. Inoltre imparate a definire con cura tutti i vostri obiettivi abituandovi a prendere delle decisioni: in questo modo sarete spinti a migliorarvi sempre.

4. Trascorrete più tempo con gli altri.

La bassa autostima può spesso dipendere dal fatto che si è troppo concentrati su se stessi: si tende quindi ad isolarsi, pensando che siano gli altri a non voler trascorrere del tempo con noi perché valiamo poco. È importante invece aprirsi agli altri e trascorrere più tempo amici, conoscenti, per condividere esperienze e per aprirsi senza però cercare la loro approvazione. La cosa più importante è rimanere se stessi.

5. Esprimete la vostra opinione all'interno di un gruppo.

Quando vi trovate con altre persone esprimete la vostra opinione evidenziando il vostro punto di vista, magari in una riunione di lavoro oppure durante una discussione tra amici: non pensate mai che il vostro pensiero non valga nulla, ma fatevi avanti. Non dimenticate che valete quanto tutti gli altri e che quindi avete tutto il diritto di dire come la pensate. Anche se siete delle persone tranquille e accomodanti che tendono soprattutto ad ascoltare, imparate a difendere le vostre idee ma non fissatevi sulle vostre convinzioni, siate pronti invece a rimetterle in discussione. Un trucco per sentirsi più sicuri quando si partecipa ad una riunione o ad una lezione, è sedersi in prima fila: mettersi nelle ultime file denota da subito una mancanza di fiducia in se stessi.

6. Lavorate sulle vostre capacità.

Nessuno è perfetto ma è possibile migliorare cominciando un percorso di crescita che parte dall'accettazione di ciò che si è in questo momento. Imparate ad accettare pregi e difetti, non sottolineate solo gli errori che avete fatto ma ricordate anche tutte le cose belle del vostro passato che vi hanno portato ad essere ciò che siete ora. Lavorate sui vostri punti di forza evidenziando i vostri pregi per poi lavorare sulle proprie debolezze. Rispettate il vostro percorso di vita e accettatelo in ogni suo aspetto se volete riacquistare fiducia in voi stessi.