Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
Chi critica Diletta Leotta è un moralista bacchettone
Chiara Ferragni insegnerà ad Harvard. E se lo merita, i risultati parlano per lei
Maschio 30enne, ma che problemi hai? Rivedersi non vuol dire che ti voglio sposare
Giornata contro la violenza sulle donne? Inutile, ma in Italia ne abbiamo bisogno