Ieri sera si è tenuta a Roma la prima della stagione 2017-18 del Teatro dell'Opera, che si è aperta con lo spettacolo “La Damnation de Faust" di Hector Berlioz. Come capita a tutti gli eventi mondani si questo tipo, il red carpet è stato invaso dalle star, tanto da trasformarsi in una vera e propria passerella. Ad attirare le attenzioni dei media è stata però la prima cittadina romana Virginia Raggi, che ha sfoggiato un look elegantissimo. La sindaca è arrivata al fianco di Daniele Frongia, assessore allo Sport, e di Luca Bergamo, vicesindaco e assessore alla Cultura, e si è andata a unire alla sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi, al ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, allo scrittore Alessandro Baricco e al premio Oscar Francesca Lo Schiavo.

Il look di Virginia Raggi alla prima dell'Opera

Per un'occasione tanto speciale per la città di Roma come la prima del Teatro dell'Opera, Virginia Raggi non poteva che sfoggiare un look da vera star. La sindaca ha infatti indossato un abito nero da sera disegnato da Guillermo Mariotto, direttore creativo della Maison Gattinoni, che fa parte della collezione chiamata Le bottigliette. Infatti, la forma del vestito, dicono dalla maison, trae ispirazione da una piccola bottiglia che si frantuma in mille pezzi. E' caratterizzato da una gonna ampia in tulle intarsiata in velluto, un corpetto aderente senza spalline che ha segnato il punto vita, delle decorazioni dorate su tutta la silhouette e ricorda la forma di una piccola bottiglia che si frantuma in mille pezzi. Per completare il tutto ha scelto una cappa di velluto indossata da Anna Magnani nel 1957, precisamente durante la presentazione a Hollywood del film "Bellissima" diretto da Luchino Visconti. Ha poi tenuto i capelli legati in un elegante raccolto e ha puntato tutto su un make-up dai colori naturali. Insomma, la Raggi ha dimostrato di non avere nulla da invidiare alle celebrities: anche lei riesce a trasformarsi in una vera e propria eroina ottocentesca.