Nell’epoca dei social e degli smartphone portati con sé in ogni dove, c’è ancora un’unica cosa “tradizionale” di cui i giovani non riescono a fare a meno: la musica. Hanno bisogno di ascoltarla anche quando vanno dal parrucchiere per fare un taglio alla moda, ma la cosa potrebbe non essere così sgradita ai parrucchieri.

E’ nato infatti il“Sound cut”, una tecnica  per scalare i capelli “ a tempo di musica” brevettata da Monica Coppola. Si basa sulla geometria perfetta che nasce dal posizionamento sulla testa delle cuffie, che non solo riescono ad aiutare l’hair stylist nella sua opera ma permettono anche alle clienti di rilassarsi a tempo di musica. Monica Coppola, che studiato a lungo per realizzare questa tecnica, ha dichiarato:

Il centro della testa, precisamente da orecchio a orecchio, è il punto più importante per il taglio. Per eseguire questa tecnica di taglio le cuffie hanno un ruolo fondamentale e permettono anche al cliente di sentire la musica: basta collegarle wi-fi a Spotify o al cellulare e ascoltare le canzoni delle playlist. La musica scalda il volto, elemento essenziale per il taglio.

Con questa tecnica moderna, si è data una nuova geometria al taglio scalato inventato da Aldo Coppola che lo ha reso famoso negli anni ‘70. Si uniscono creatività e musica, due arti che parlano al mondo e al cuore femminile. Volete sapere qual è il risultato che si raggiunge tagliando i capelli con le cuffie? Un’acconciatura adatta a tutte le lunghezze, capace di donare volume nei punti giusti e di essere asciugata in pochissimi minuti. La prima star ad aver provato il Sound Cut è Elisabetta Canalis, che ha mostrato fiera il risultato raggiunto sui social.